<

span>3 Italia e il Gruppo Profit hanno annunciato il raggiungimento di un accordo che prevede la cessione alla stessa 3 Italia di Canale 7, azienda titolare di licenza di operatore di rete per la diffusione televisiva in tecnica digitale su frequenze terrestri in ambito nazionale.
Grazie a questo accordo, 3 Italia potrà implementare una rete DVB-H dedicata ai suoi 4,8 milioni di clienti (al 30 settembre 2005) con l’obiettivo di sviluppare un’offerta di Pay-TV e servizi interattivi per il videofonino in tecnologia combinata UMTS e DVB-H e di avviare le trasmissioni nella seconda metà del 2006.
3 Italia diventa così la prima "mobile media company" in Europa in possesso di una licenza televisiva digitale nazionale ed in grado di offrire servizi DVB-H attraverso una rete di proprietà.
La nuova piattaforma digitale mobile, oltre a garantire ai clienti una piena mobilità nella fruizione dei contenuti nell’area di copertura e uno standard di qualità video comparabile a quello del DVD, verrà a costituire, grazie all’integrazione con la rete telefonica UMTS di 3 Italia di cui rappresenta un complemento, un potente sistema di comunicazione personale convergente e interattivo.

3 Italia comunica inoltre che, ascoltate Consob e Borsa Italiana, sta procedendo a necessarie integrazioni al piano industriale, al fine di portare a compimento il processo di IPO, presumibilmente entro il primo trimestre del 2006