Wind ha raggiunto lo scorso mese di dicembre quota 3.1 milioni per quanto riguarda i clienti dei servizi di telefonia fissa. Da febbraio 2001, quando è avvenuto il distacco reale dall’ex monopolio di Telecom Italia, sono 495 mila i clienti che hanno effettuato un accesso diretto con un traffico voce transitato sulla rete, che solo nel 2003 è stato di 15 miliardi di minuti.

A rivelare questi dati è stato Tommaso Pompei, amministratore delegato della compagnia telefonica, nel corso di un convegno organizzato dall’Università Bocconi. ‘Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti ma riteniamo che il processo di liberalizzazione delle telecomunicazioni in Italia debba essere ancora ampiamente sviluppato’, ha aggiunto il numero uno di Wind.