Introduzione

Lo scorso 2 aprile, Palm ha diffuso in un comunicato stampa l’aggiornamento sulle unità di Centro vendute nel mondo. 1.000.000 di pezzi venduti non è una cifra da poco, e fa riflettere anche noi, che oggi siamo lieti di offrirvi la recensione di questo nuovo device, da poco commercializzato anche nel nostro Paese.

Palm Centro
Palm Centro

Con una politica di prezzi molto aggressiva, Palm sta riuscendo nell’obiettivo di avvicinare a un terminale “professionale” anche l’utenza business meno impegnata, più popolare, e quindi più nutrita, senza per questo tradire le premesse leggibili sulla scheda tecnica di Centro. Andiamo a vedere i motivi del successo di questo nuovo prodotto di Palm.

Confezione

La confezione di Palm Centro è di cartone, in livrea chiara, e all’interno racchiude, oltre ai manuali e al CD-Rom con la suite, una serie di accessori, nutrita se pensiamo al prezzo contenuto del terminale (si trova sugli scaffali virtuali della rete a circa 250 euro). A disposizione, infatti, abbiamo un cavo dati USB, l’auricolare mono, e l’alimentatore munito di varie prese, una scelta cara ai giramondo.

Palm Centro
Palm Centro

A conti fatti, manca una scheda di memoria aggiuntiva, capace di consegnarci qualche mb in più rispetto alle poche decine destinate di default all’utilizzatore finale.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il terminale che testiamo oggi è un Palm Centro, uno smartphone di tipo bar che opera esclusivamente in modalità GSM quadri banda. La connettività può contare sulla presenza del cavo dati per i collegamenti wired, mentre al bluetooth e alla porta a infrarossi demanderemo le nostre esigenze wireless.

Palm Centro
Palm Centro

Purtroppo, Centro non è munito di protocollo veloce di trasmissione dati, l’UMTS, né di Wi-Fi, due assenze piuttosto pesanti su un terminale business. Anche da questa scelta, però, passa il prezzo di vendita contenuto. Esteticamente, lo smartphone in prova si presenta piuttosto compatto, ed è solo lo spessore a risultare superiore rispetto alle attese, anche se la scocca arrotondata consente di non percepire questa dimensione. L’assemblaggio è piuttosto solido, e malgrado manchi una parte gommata nella cover posteriore, il grip di Centro, grazie al design arrotondato, è affidabile.

Palm Centro
Palm Centro

Sulla scocca frontale, prende posto l’ampio display, quadrato: a dimensione 3.0 pollici, con una risoluzione 320×320 pixel, risulta molto leggibile anche in presenza di forti condizioni di luce. Ognuno dei 65.000 colori viene restituito con grande nitidezza, e ottimo contrasto.

Palm Centro
Palm Centro

Sulla scocca posteriore, prende invece posto l’unica fotocamera digitale: a risoluzione massima 1.3 megapixel, non consente scatti qualitativamente elevati.

Primo Contatto – Dimensioni e Tastiera

Palm Centro misura 107 millimetri di altezza, 53.6 di larghezza, 18.5 di spessore, a fronte di un peso contenuto entro i 120 grammi (119 quelli dichiarati dal produttore). L’ergonomia del terminale è affidabile, mentre l’usabilità migliorerà sensibilmente quando decideremo di interagire con Centro utilizzando entrambe le mani.

Palm Centro
Palm Centro

Questo, infatti, sarà il miglior modo per entrare in contatto con la tastiera estesa che occupa gran parte della scocca frontale. La QWERTY che abbiamo a disposizione presenta pulsanti piuttosto ravvicinati, e non così in rilievo come sugli ultimi Treo provati per voi.

Palm Centro
Palm Centro

Ciononostante, l’usabilità e il feedback dei singoli tasti è precisa e puntuale, grazie alla gommatura dei pulsanti, che consentono un buon grip anche se premiuti con l’unghia. Sopra alla QWERTY, troviamo un corpo centrale che racchiude, oltre al jog multi direzione, alcuni soft-keys e scorciatoie, nonché i pulsanti di inizio e fine chiamata. L’offerta di tasti fisici si estende anche al dorso sinistro, dove sono alloggiate le leve del volume, oltre a un comando personalizzabile (di default, il registratore vocale).

Palm Centro
Palm Centro

Tutti questi pulsanti che abbiamo a disposizione fa quasi passare in secondo piano l’essenza touchscreen dell’ampio display, sul quale potremo comunque interagire con le dita, o con il pennino alloggiato nella scocca, sempre sulla sinistra. A destra, infatti, troviamo solamente la porta a infrarossi, e l’alloggiamento di una eventuale MicroSD (accessibile solo quando andremo ad aprire il vano batteria).

Palm Centro
Palm Centro

Sulla sommità della scocca, troviamo infine il classico pulsante hardware che ci consente di inserire la modalità silenziosa sul nostro Palm Centro.

In Prova – Il nostro test

Fortunatamente privo di brandizzazioni e marchi, lo smartphone che testiamo oggi propone un sistema operativo proprietario. Il Palm OS qui disponibile è in versione 5.4 della serie Garnet; il software si dimostra agile e affidabile nella navigazione del menù, anche grazie al processore di cui Centro è munito.

Palm Centro
Palm Centro

Si tratta di un Intel Xscale, che mette sul piatto 312 MHz. La disposizione delle icone sul menù non rappresenta una novità per chi ha già provato in passato altri prodotti di Palm. L’usabilità e il piglio user friendly sono confermati anche su questo Centro, che si rivela molto semplice da utilizzare, e facile da comprendere.

Palm Centro
Palm Centro


La navigazione tra le funzioni del menù è rapida e priva di errori o crash, anche se una pecca grave è l’impossibilità di lavorare in multitasking, una delle prerogative sui terminali destinati all’utenza business. La parte telefonica è invece perfetta, perché gode di una ricezione inaspettata, e insieme di un audio eccellente, che passa per il vivavoce e si estende ovviamente all’altoparlante integrato. Alla prima chiamata effettuata con questo centro siamo rimasti di stucco, percependo una fedeltà  di riproduzione del chiamato davvero elevatissima. Sicuramento nella top 3 per qualità audio della parte telefonica.

 

Palm Centro
Palm Centro

La messaggistica regala emozioni grazie alla tastiera QWERTY, che permette una facile composizione di sms, mms ed e-mail. Per queste ultime, potremo anche impiegare il profilo IMAP (attenzione però all’smtp autenticato e con ssl di gmail, non è configurabile). La navigazione web dà qualche soddisfazione solamente con Opera Mini, che abbiamo potuto caricare solo dopo aver installato un motore Java, indisponibile di default.

Palm Centro
Palm Centro

Come browser di serie, infatti, Blazer si rivela piuttosto lento, e di certo gli scarsi protocolli di trasmissione dati non aiutano a migliorare questa realtà. La parte Office è invece completa, facile da gestire, e velocissima per accesso e interazione: con Document to Go possiamo non solo leggere files di Word, Excel e Powerpoint, ma anche creare direttamente pagine scritte, tabelle, presentazioni con grande velocità ed efficacia (anche grazie alla tastiera estesa).

Palm Centro
Palm Centro

In generale, la personalizzazione del sistema passa dalle funzioni apposite, su un sistema che offre parecchie scorciatoie per abbreviare ulteriormente i tempi di attesa già inesistenti. Accade così che il menù telefonico presenta, per esempio, cinque short cut in grado farci toccare in un sol colpo le features più comuni.

Palm Centro
Palm Centro

Questa grande flessibilità della parte Office e PIM si scontra con una multimedialità che presenta qualche pecca, specialmente per ciò che riguarda la fotocamera. Stranamente, ma forse per contenere ulteriormente i costi, Palm sceglie una cam a risoluzione massima 1.3 megapixel per il proprio modello. Tale decisione si traduce in scatti poco performanti, e da tenere solamente sul terminale, o da impiegare in e-mail e mms.

Palm Centro
Palm Centro

Tramite la cam, è anche possibile registrare piccoli video, a risoluzione molto bassa e dalla dubbia qualità. Sicuramente, però, non è la multimedialità il core di questo Centro, che in definitiva alterna ottime features a qualche ombra. Da salvare assolutamente sono la parte telefonica, la messaggistica, e le funzioni Office.

Palm Centro
Palm Centro

Da rivedere, invece, la navigazione web e la multimedialità (pur essendo presente undiscreto riproduttore mp3). Ecco perché all’inizio della nostra disamina abbiamo definito “popolare” questo Palm Centro. Si tratta di uno smartphone destinato a una utenza business disimpegnata, che si vuole avvicinare con gradualità a un sistema diverso e solo inizialmente difficile.

Palm Centro
Palm Centro

Il tutto senza spendere molto, su un terminale che è comunque capace di regalare molti sorrisi. Solo conoscendo i limiti di Centro, se ne potranno ammirare le tante, positive peculiarità. E come avrete capito, queste non mancano di certo.

Immagini Palm Centro

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 1150
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 68 KB
Memoria esterna microSD
Chipset Intel Xscale
Processore PXA270
Reti supportate GPRS,EDGE
Schermo pieghevole
Diagonale 3,0"
Interfaccia utente Garnet
Sistema Operativo Palm OS 5.4
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB
Bluetooth v1.2

Foto e video

Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride