L'evoluzione di Tribe, il successo di LG che ha sdoganato la QWERTY su un device di gamma media.

Introduzione

Sono passati meno di due anni da quel 12 novembre 2008, data in cui provammo LG Tribe. Oggi stiamo per vivere l’estate del 2010, e LG prova a metterci in tasca il successore di quello che fu un grande successo.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Per la prima volta, a un mese e mezzo dal Natale la QWERTY fu sdoganata: abbandono dell’esclusività per i modelli business, che già si erano parzialmente convertiti al puro touchscreen, e sbarco sui modelli più consumer. Consumer com’era, appunto, il vecchio Tribe.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Oggi abbiamo la nuova frontiera, e questo Tribe Next promette di fare meglio quello che faceva Tribe. Cosa? Intrattenervi con gli amici sui social network, soprattutto.

Confezione

Nella dotazione di vendita che non abbiamo (il prodotto ci giunge in anteprima da LG) ci sono alcuni accessori, ma non aspettatevi una confezione ricca. Il produttore coreano, infatti, ci consegna il cavo dati USB, gli auricolari standard con jack da 3.5 millimetri, il caricatore standard e i manuali.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Completa il tutto la batteria da 960 mAh, che assicura una buona autonomia. Come? Semplice: manca l’UMTS, ancora, una cosa che avremmo voluto nell’evoluzione di Tribe. 

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo LG Tribe Next è un device slider, che opera esclusivamente in sistema GSM quadribanda. Manca l’UMTS, come su Tribe, e mancano anche HSDPA-HSUPA-wi-fi.

LG Tribe Next
LG Tribe Next


Il prodotto, che costa 149 con Tim, può contare sull’EDGE, il GPRS, e la presenza del cavo dati, oltre a quella del solito bluetooth stereo. Esteticamente, rispetto al passato Tribe Next è diventato leggermente più lungo, più pesante ma meno spesso. Rimane leggermente tozzo, ma è un fatto comprensibile vista la natura del form factor. Le rotondità della scocca assicurano comunque un buon comfort quando lo si usa.

 

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Il device di LG misura 107,3 millimetri di altezza, 52,5 di larghezza, 15,9 di spessore e ha un peso di 123 grammi. Sulla cover anteriore c’è il display da 3.0 pollici, con 240×400 pixel di risoluzione, 260.000 colori e qualche piccolo problema di leggibilità sotto la luce solare.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Lo schermo è anche touchscreen, di tipo resistivo. Sulla back cover, invece, c’è la fotocamera. Anche qui, nessun miglioramento da raccontare: abbiamo 2.0 megapixel di risoluzione massima, nessun flash led o autofocus a supportare i nostri scatti. Peccato.

Primo Contatto – Dimensioni e Tastiera

L’ergonomia del nuovo Tribe Next è buona, anche se lo spessore è leggermente più abbondante di quanto avremmo sperato.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Nessun problema, comunque, a inserire il device in tasca. Il touchscreen, l’abbiamo detto, è resistivo, ma non si hanno grosse difficoltà. Basta soltanto imprimere una pressione convinta sull’icona virtuale che si intende raggiungere, perché il sistema comprenda il nostro comando.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

L’offerta di pulsanti fisici presenti su Tribe qui viene ridotta a tre semplici tasti: inizio chiamata, fine chiamata, e multitasking-preferiti. Per tutto il resto, ci rifaremo al touchscreen. Sui dorsi, pochi comandi completano l’offerta: a destra c’è l’attivazione della fotocamera; a sinistra le leve del volume.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

L’innesto della microSD si trova a sinistra; a destra lo slot della microUSB. Gli auricolari, infine, si inseriscono nella parte superiore della scocca.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Ovviamente, una volta fatta scorrere la slitta tra le scocche ecco comparire la tastiera estesa. E’ un vero portento. I numeri sono in seconda funzione, ma LG inserisce oltre ai comodissimi pulsanti varie scorciatoie alle features più utilizzate. 

In Prova – Il nostro test

Tribe Next è un prodotto brandizzato da Telecom Italia Mobile, che entra nel menù con le sue variazioni cromatiche da inverno in Valle Padana. Preferiamo, ma è una questione di gusti, i colori più accesi al tris bianco-rosso-blu.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

La customizzazione dell’operatore ci costringe anche a usare una sim di TIM per avere la possibilità di accedere a Windows Messenger e Facebook. Fate una verifica in fase di acquisto, visto che quella a nostra disposizione è una pre-release. Il sistema operativo disponibile su Tribe Next è quello visto recentemente su Velvet.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Abbiamo tre facce di home screen che potremo riempire con widget, contatti utilizzati più frequentemente, mentre il terzo sarà dedicato a quella live square dove potremo tenere sempre sotto controllo i vari contatti. E proprio nell’interazione con i contatti sta la destinazione d’uso di Tribe Next.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Come il suo predecessore, infatti, anche questo device si prefigge lo scopo di farci condividere ogni contenuto, ogni pensiero con i nostri amici, sulla serie di social network messa a disposizione. Per questo obiettivo, Tribe Next si comporta molto bene, e non pesa molto l’assenza dell’UMTS, che avremmo comunque voluto per una questione di semplice crescita ed evoluzione.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

La mancanza del protocollo veloce di scambio dati si sente in fase di navigazione web, eccome, e saremo costretti a usare Opera Mini per una semplice voglia di sopravvivenza.

Dal punto di vista telefonico, Tribe Next offre maggiori garanzie con l’altoparlante integrato, perché il vivavoce non ha un volume altissimo e l’audio è un po’ sporco. La messaggistica invece ha grande conforto nella splendida tastiera disponibile, che ci spinge ad allungare ogni testo per la comodità offerta nella digitazione.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Tasti bombati, distanti, non potremmo volere di più. La multimedialità invece rimane in chiaroscuro: la fotocamera non ha novità rispetto al passato, ma anzi si presenta con 2.0 megapixel che ormai trovano posto solo in quei terminali puramente business o di livello bassissimo.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

Niente flash, niente autofocus, ma immagini comunque valide, a patto che vengano scattate con la luce. I video sono così così, girati a 320×240 pixel.

LG Tribe Next
LG Tribe Next

La parte audio è migliore di quella imaging, e offre anche la radio FM. In generale, dunque, abbiamo la stessa offerta di funzioni che avevamo su Tribe. Sono passati quasi due anni, e LG ci offre ancora una volta un modello che ci consente di restare in contatto. Con tutti.

Immagine scattata da LG Tribe Next
Immagine scattata da LG Tribe Next

Manca però l’UMTS: che gli amici non vi mandino foto pesantissime. Modello promosso, ma penalizzato di un punto rispetto al vecchio Tribe. 

Dati tecnici

Accessori
Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Batteria
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
Memoria
RAM MB
Memoria interna 60 MB
Memoria esterna microSD
Navigazione
GPS
Processore
Chipset
Rete mobile
Reti supportate GPRS,EDGE
Schermo
Schermo pieghevole
Diagonale 3,"
Sistema operativo
Sistema Operativo
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi no
USB Micro USB v2.0
Bluetooth

Foto e video

Camera posteriore
Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride

Notizie LG GT350 Tribe Next

Tutte

Immagini LG GT350 Tribe Next

Tutte