Introduzione

Ormai Facebook (e Twitter) sono diventati una normalità per chi usa gli smartphone anche in chiave social network. Inizialmente si segnalavano come novità senza precedenti, poi come valore aggiunto, mentre ora, a mesi-anni di distanza dalla loro creazione, diamo quasi per scontata la loro presenza.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

A riportare il social network, soprattutto Facebook, al centro del discorso ci pensa INQ, con il suo Cloud Touch. Ecco la recensione del vero Facebook Phone.

Confezione

A seconda che si spendano 299 o zero euro per mettersi in tasca questo
nuovo INQ Cloud Touch, la dotazione che ci mette a disposizione il
produttore è interessante.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

All'interno della gioiosa e giovanile
confezione di vendita (disegnata da un artista) abbiamo il caricatore
con cavo dati USB condiviso, gli auricolari stereo in ear con jack da
3.5 millimetri, e una scheda di memoria da 4gb. A corredare il tutto c'è
poi la batteria da 1300 mAh, che consente di avere un'autonomia pari a
una giornata scarsa di uso intenso.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo INQ Cloud Touch è uno smartphone full touchscreen, privo di tastiera fisica, che opera in sistema duale UMTS – GSM quadribanda. Completa la connettività, con il bluetooth stereo che si aggiunge all'HSDPA e al wi-fi b-g. Interessante anche dal punto di vista estetico questo nuovo prodotto.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch


Le colorazioni sono bianco o rosso, a dare al tutto un segno di freschezza sulla rotta dell'estate 2011. Le plastiche sono bene assemblate, non abbiamo scricchiolii, e sulla front cover troviamo il display da 3.5 pollici, che ha risoluzione 320×480 pixel. I colori sono 260.000, visibilissimi al sole ma meno quando lasciamo decidere automaticamente l'intensità della illuminazione al sensore di luminosità. Peccato per la risoluzione sotto tono.

 

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

In questo caso, infatti, abbiamo toni un po' smorzati. Sopra al display abbiamo un led di stato, e anche il sensore di prossimità, mentre sulla back cover troviamo la fotocamera da 5.0 megapixel priva di flash led ma con l'autofocus.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Foto così così, video anche. Nelle scocche anche l'accelerometro e il solito chip della navigazione GPS, che non ci dà mai problemi. 

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Dal solito form factor stavolta impreziosito da colorazioni diverse rispetto al nero, questo INQ si fa apprezzare in termini di ergonomia per la bombatura della back cover, che consente una facile e salda impugnatura all'utilizzatore finale. Inoltre, il peso leggero fa di questo nuovo nato uno smartphone da inserire facilmente nelle tasche.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Le forme? Solite: 114 millimetri di altezza, 62 di larghezza, e appena 13.1 di spessore. Non male, quindi. Sulla parte inferiore della front cover abbiamo tre pulsanti a sfioramento: si tratta del menù, dell'indietro, e della home.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Il display si integra abbastanza bene con il processore da 600 MHz scelto per questo smartphone dal produttore: non ci sono delay significativi, ed è soltanto qualche bug a minare la nostra user experience.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Il display touchscreen di tipo capacitivo ci offre un ottimo punto di partenza da cui partire per ogni operazione, ma a disposizione abbiamo anche alcuni tasti, come il soft keys a sinistra di info (che ci consente di controllare la connettività), l'accensione del terminale sulla sommità delle scocche, l'attivazione del player e l'impostazione del volume a destra. 

In Prova – Il nostro test

Il Facebook Phone di INQ che testiamo oggi sarà commercializzato in Italia da Tre, che lo avrà in esclusiva fino a settembre, quando sbarcherà pure sull'open market a 299 euro. Il sistema operativo sarà aggiornabile allora alla versione 2.3 di Android, mentre oggi a disposizione abbiamo la 2.2 Froyo.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

In generale, ricordiamo quanto segnalato nella pagina precedente, e cioè che il sistema operativo si integra abbastanza bene con il processore da 600 MHz che sostiene lo smartphone. Abbastanza perché qualche delay lo abbiamo, e pure qualche piccolo bug di gioventù, come la vibrazione continua della tastiera virtuale che in qualche caso scatta senza ragione, o l'impossibilità di entrare nello Store di Tre sotto copertura wi-fi.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch


Ciononostante, non possiamo certo definire insufficiente lo sforzo di INQ di darci uno smartphone legato soprattutto al mondo di Facebook, di cui conserva alcuni widgets sulla home screen, il più interessante dei quali è sicuramente People. La comodità sta poi nel fatto di potere, con alcuni sempllici passaggi, aggiornare il proprio stato e in generale controllare tutte le novità del social network più famoso del mondo, oltre che la possibilità di vedere i video in streaming.

 

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Sotto al menù organizzato come di consueto per icone possiamo trovare un elenco rapido sviluppato in orizzontale, dal quale attivare le funzioni rapide. Il problema vero è che di default manca un Task Manager, che ci consentirebbe di gestire meglio l'autonomia e il dispendio energetico di Cloud Touch, con un sensibile miglioramento nell'autonomia.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Per il resto, va segnalata una buona parte telefonica, che si declina in un altoparlante vivavoce potente e in una capacità di tenuta del segnale superiore alla media. Inoltre, il client e-mail (che conta su una tastiera virtuale capace di predire i termini che inseriremo imparando dai messaggi precedenti) non è stato modificato o personalizzato rispetto a quello solito di Android, con la possibilità di leggere la posta in full HTML, di impostare le cartelle IMAP, ma non di usare il pinch to zoom.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

Anche la navigazione web risente in qualche modo delle opacità del processore: ci fermiamo a una user experience solo più che sufficiente, con il Flash Player in versione minore (Lite) quando ci saremmo invece aspettati una piena compatibilità (ma il limite qui è del processore). Premesso che non è fatto per il business, l'altro lato interessante di questo INQ è probabilmente la multimedialità.

INQ Cloud Touch
INQ Cloud Touch

La fotocamera da 5.0 megapixel è priva di flash ma ha l'autofocus. Immagini così così, video anche, e girabili a un massimo di 640×480 pixel a 25 frame per secondo. Meglio la musica, con il lettore mp3 squillante e la radio FM. In definitiva, non è un brutto prodotto questo nuovo Cloud Touch di INQ, ma forse ci aspettavamo qualcosina di più…

Immagini INQ Cloud Touch

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 4 KB
Memoria esterna microSD
Chipset Qualcomm MSM7227
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSDPA
Schermo pieghevole
Diagonale 3,5"
Sistema Operativo Android 2.2
NFC
HDMI
Infrarossi
Funzioni Bluetooth A2DP
WiFi WiFi 3
USB Micro USB v2.0
Bluetooth v2.1

Foto e video

Raw
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride