Attraverso il marchio ITEQ, un altro colosso orientale si appresta a entrare nel combattuto segmento della telefonia mobile; questo colosso è Gigabyte, nome che certo non suonerà nuovo agli appassionati di PC.
Vediamo quindi nello specifico il primo prodotto di questa azienda, che abbiamo avuto modo di testare in anteprima per gli amici di Telefonino.net.

Confezione

Il packaging del telefono è molto curato. La scatola è un cubo che si apre a metà e lascia in bella vista il telefono da una parte e la relativa custodia dall'altra.
Aprendo le due parti, accediamo alle scatoline in cartone che contengono tutta la dotazione del telefono, davvero completa: troviamo infatti la sopracitata custodia, il caricabatteria (con plug standard mini usb), l'auricolare stereo (con plug proprietario), un adattatore per un auricolare normale con jack standard e un altro adattatore per auricolare standard ma questa volta con tasto di risposta.
Insomma, ce n'è per tutti i gusti.
Oltre a ciò si aggiunge il manuale di istruzioni, il cavo USB e il CD con active sync.
Il distributore di Dubai che ci ha procurato il telefono include nella dotazione standard anche una seconda batteria maggiorata, un caricabatteria da tavolo e una mini sd da 256Mb.
Definire la confezione completa, risulta ulteriormente riduttivo.

Primo Contatto

Le caratteristiche di questo nuovo prodotto sono sulla carta davvero interessanti.
Il sistema operativo montato è il nuovo Windows Mobile 5 con AKU 2.0 ovvero il Messaging and Security pack di casa microsoft (primo device a montarlo nativamente).
Il processore è un Intel Xscale a 416 Mhz, monta 64Mb di rom e 64 Mb di ram.
La parte telefonica è costituita da un modulo gsm/gprs triband (900/1800/1900 Mhz).
Il display è un transriflettivo da 2,5 pollici a 260.000 colori.
Dimensioni 109×53,5×24 millimetri per un peso di 153 grammi.
Troviamo inoltre integrato un ricevitore radio FM e, caratteristica davvero interessante e innovativa, un modulo Tv analogica.
Per quanto riguarda la connettività, presente il bluetooth 1.2 classe 2, il wi-fi in versione 802.11b e il classico mini usb.
Non è presente porta irda.
I materiali di assemblaggio del BOND sono buoni, la sensazione di plasticosità dell'insieme non ci abbandona mai, ma non sono presenti scricchiolii o giochi tra le parti.
Il feeling tra plastiche lucide e opache è carino, così come la tastiera slide. La slitta è puntuale e precisa, ma non assistita da molle di sorta, risultando scomoda da aprire e chiudere, complici anche i fine corsa duri da incastrare.
La parte posteriore è dominata dalla cromatura attorno l'obiettivo della camera a 2.1 megapixel, forse eccessivamente vistosa.
Qui è presente anche la levetta per portare l'obiettivo della camera in posizione macro.
La tastiera coperta dallo slide è invece ampia e comoda, retroilluminata di blu, peccato che l'inserimento del testo sia leggermente ritardato rispetto alla pressione del tasto, poco adatto quindi a chi va di fretta.
Sul lato sinistro, troviamo il tasto per l'avvio veloce della camera (che serve anche per scattare una fotografia) e il jog dial che però serve solamente ad alzare e abbassare il volume e, se premuto a far partire il riconoscimento o il registratore vocale; non ci consente, purtroppo, di scorrere tra i menù.
Sul frontale, poco sotto al display, ci sono 6 tasti funzione e il joystick, quest'ultimo davvero comodo e preciso, che ci consente di effettuare quasi tutte le operazioni senza dover usare il touch screen.

L'interfaccia utente è la classica di tutti i device con windows mobile 5 a bordo, senza alcuna modifica apportata dal produttore, come invece ci saremmo aspettati.
Due sono le interessanti novità di questa versione con AKU 2 montato, la prima è il blocco del dispositivo, la seconda la riga di stato della connettività che ci indica l'operatore in uso e lo stato delle connessioni, siano esse Bt o Wi-fi.
Per il resto la solita interfaccia personalizzabile con decine di plug in e programmi, decisamente intuitiva e che restituisce tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.
Bisogna dire che il display da 2,5 pollici implica un dot pich davvero basso, quindi una risoluzione elevata a scapito però di caratteri che risultano piccoli.
Nessun problema in generale, solo quando si va ad utilizzare la tastiera virtuale su display avremo qualche difficoltà a centrare la lettera giusta, anche se il pennino è dotato di una punta davvero piccola proprio per aiutarci in questo.
Il consiglio è quello di imparare per bene il riconoscimento dei caratteri così da poter utilizzare questo strumento che ci permette di scrivere in un ampia area dello schermo.

La parte telefonica del BOND ha luci e penombre: la ricezione è nella media, siamo sempre riusciti a chiamare anche con poco segnale e nel nostro ufficio, di difficile accesso da parte di wind, siamo riusciti a telefonare praticamente sempre, sebbene con qualche buco di audio, da cui il nostro device si è però sempre ripresa senza perdere la linea.
Qualche penombra sulla qualità dell'audio della chiamata: il volume è alto ma l'altoparlante interno gracchia e non ci restituisce una voce fedele del chiamato. Attenzione, nulla di grave, ma non ci è piaciuto.
Le cose vanno leggermente meglio con il vivavoce e con gli auricolari, anche se non si può proprio parlare di audio HiFi.
Le suonerie si sentono bene, le opzioni di suoneria sono infinite e accetta come suonerie mp3, wma, insomma tutti i formati più conosciuti.
Per quanto riguarda la parte telefonica sono installati 2 utilissimi programmi: il primo è un software che permette di bloccare chiamate indesiderate, in arrivo da anonimi o da una lista personalizzata.
Il secondo è un software che ha molteplici funzionalità: la prima, e anche la più utile, la segreteria telefonica integrata, con la possibilità di un messaggio di benvenuto personalizzato, salva le registrazioni anche sulla memoria esterna.
La seconda la possibilità di mandare al chiamato suoni di sottofondo relativi alle più disparate situazioni (es. riunione, concerto, strada trafficata, aeroporto ecc…) in modo da poter realisticamente bluffare sul luogo dove ci si trova.
La terza la possibilità di registrare la chiamata in corso.

Per quanto riguarda la parte messaggistica, anche qui nessuna novità rispetto alla piattaforma base standard di windows mobile, con la possibilità di inserire account di posta personali, gestiti ottimamente con operazioni pianificate, allegati e quant'altro, mms e sms separati. Come dicevamo prima è un device sconsigliato ai messaggiatori incalliti perché, anche se è presente il tastierino alfanumerico, questo non è veloce come ci si aspetterebbe, con un delay tra una pressione e l'altra di almeno mezzo secondo. Inoltre, in questa revisione software, non è presente il T9 (previsto in futuro). Comunque questo tastierino semplifica le cose per scrivere un sms corto o digitare al volo un numero di telefono senza dover estrarre il piccolo pennino. Client MMS funzionale.

La configurazione della connettività dati è semplice (per chi mastica un po' di windows mobile), il gprs funziona molto bene, ci siamo connessi subito, senza problemi ad una velocità buona. La connettività Bt ci ha addirittura stupiti per compatibilità. Non abbiamo avuto problemi di sorta con ogni apparecchio testato (gps, 3 auricolari, pc, altri cellulari) e anche la connessione con actyve sync, che spesso ci ha creato problemi con altri pocket pc, è filata liscia al primo colpo.
Il wi-fi si è dimostrato veloce e stabile, peccato che succhi batteria come non mai. Consigliamo vivamente di accenderlo solo in caso di effettiva necessità. Come con tutti gli apparati di questo genere constatiamo sempre la difficoltà della procedura per scambiare files con altri cellulari, ma questa è una "colpa" intrinseca nel sistema operativo.

Il supporto per le pagine web è ottimo, soprattutto se installiamo il browser Opera per pocket pc. La navigazione è agevole, influenzata dal tipo di connessione che stiamo utilizzando, sia essa GPRS o Wi-Fi, ma comunque il rendering delle pagine risulta veloce ed efficace. Le dimensioni del display non sono d'intralcio alla navigazione, anzi la rendono più definita e nitida. Durante la navigazione abbiamo avuto un paio di blocchi del sistema, ma pensiamo che la colpa sia più della versione beta di Opera piuttosto che del BOND.
Passando alle funzioni office constatiamo che anche qui la personalizzazione del produttore non c'è stata: rubrica completissima con tantissimi campi a disposizione per le informazioni personali, immagine e suoneria personalizzata. L'agenda segue di pari passo, completissima. Insomma, è come avere outlook in tasca. Il tutto supportato da una sincronizzazione con il PC perfetta, tutto è duplicato sul telefono (con regole che decidiamo noi) mail comprese, inviate, ricevute e anche sottocartelle che abbiamo creato su outlook.

Ma ora veniamo alla parte più interessante, perché innovativa, del BOND; la visualizzazione della televisione e l'ascolto della radio FM. A memoria è il primo device a proporre queste interessanti funzionalità contemporaneamente, implementate tra l'altro in un telefono dalle dimensioni compatte. Per funzionare bene c'è bisogno di inserire il cavo auricolari che, anche in questo caso, così come per altri telefoni, fungono da antenna. L'ascolto della radio è ottimo, la ricezione buona, la sintonia, automatica o manuale, comoda e precisa, peccato per la mancanza dell'RDS. Comunque le stazioni sono memorizzabili anche con il nome. E' però presente la comoda funzionalità che ci permette di registrare la trasmissione che stiamo ascoltando, comodo se vogliamo tenerci una particolare canzone o una notizia interessante. La qualità degli auricolari è invece bassa, si va a inficiare in parte la buona qualità del modulo radio. Fortunatamente iTeq mette nella confezione anche un adattatore per poter utilizzare le nostre cuffie, e la differenza si sente. Per quanto riguarda la televisione possiamo dire che è un'interessante caratteristica che però, all'atto pratico risulta poco utilizzabile: la ricezione è su analogico terrestre, quindi la normalissima Tv. Questo porta vantaggi e svantaggi. I vantaggi sono che riceviamo una gran quantità di canali e che riusciamo a intravederli anche quando la ricezione è bassa (magari con l'effetto neve) lo svantaggio è che la qualità della visione è sempre influenzata dalla posizione che abbiamo, dal luogo dove ci troviamo e dalle interferenze. Se avesse avuto un ricevitore digitale avremmo visto meno canali ma sicuramente meglio.

Per cercare una buona qualità abbiamo dovuto fare come i rabdomanti in cerca dell'acqua con il nostro telefono in mano e le cuffie a mo di antenna in giro per l'ufficio. Dobbiamo dire che le cose migliorano enormemente all'aperto dove i canali si ricevono con una qualità decisamente migliore e ci permettono di non perderci la puntata della soap preferita.
Passando alla riproduzione musicale, anche qui abbiamo a che fare con l'ottimo media player 10, castrato anche qui dalla qualità delle cuffie.
La fotocamera è una CMOS da 2,1 megapixel che ci permette di scattare fotografie alla risoluzione di 1600×1200 pixel. E' presente la comoda funzione macro. Per essere un pocket pc, famosi per non brillare nella qualità delle fotografie, gli scatti non sono male. Siamo ancora lontani dalla qualità che altri produttori ci assicurano (vedi sonyericsson K750i per esempio) ma siamo anche passi avanti rispetto altri pocket pc. Le opzioni di setup della fotocamera sono tante e intuitive, così come l'interfaccia utente.
C'è la possibilità di girare video alla risoluzione di 320×240 pixel in formato 3gp, mpeg4 o wmv a nostra scelta, risoluzione ottima, peccato per qualche quadrettatura e scatto di troppo.
La visualizzazione delle fotografie è ben supportata anche grazie al buon display.
Presente, come sopra accennato, l'espansione di memoria con mini sd, fondamentale visti i soli 64 megabyte di memoria a disposizione per programmi e files.

Per quanto riguarda l'autonomia, fortunatamente, abbiamo a disposizione 2 batterie, una standard da 840 mAh e una maggiorata da 1300 mAh che, abbinate al caricabatteria da casa e da viaggio, ci consentono di coprire tranquillamente tutta la giornata lavorativa. Se ci affidiamo solamente alla batteria da 840 mAh, se ci accontentiamo di un uso saltuario del telefono e, soprattutto, della parte multimediale (tv e wi-fi in primis) comunque arriveremo a sera, mentre se vogliamo farne un utilizzo spinto, quale navigazione GPS, visione continuata della Tv nonché lunghe sessioni wi-fi faticheremo ad arrivare a sera anche con la batteria da 1300mAh. Tutto sommato delle prestazioni in media con gli altri device del genere, fortissimamente influenzati dall'uso che se ne fa.

Immagini i-Teq Bond

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 840
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 64 MB
Memoria esterna Mini SD
Chipset Intel Xscale
Processore PXA272
Reti supportate GPRS
Schermo pieghevole
Sistema Operativo Windows Mobile 5.0
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi sì
USB
Bluetooth

Foto e video

Raw
Flash 1
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Zoom
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride