YouTube ha annunciato un’importante novità per la sua piattaforma mobile, che interessa le applicazioni per Android ed iOS. L’autoplay dei video presenti nella Home sarà presto abilitato per tutti gli utenti, non rimarrà una funzionalità riservata agli abbonati premium.

La feature è stata offerta agli abbonati premium già 6 mesi fa, ma solo su Android. Presto sarà disponibile anche per gli account free e su entrambi i sistemi operativi mobile. La decisione di garantire a tutti l’autoplay nella Home dell’applicazione di YouTube per Android ed iOS potrebbe derivare dal successo riscosso dalla feature quando ancora riservata ai soli utenti premium.

YouTube mobile: l’autoplay è per tutti

Naturalmente, la riproduzione automatica di video avviene senza audio ed i contenuti sono ottimizzati per utilizzare poche risorse in termini di traffico dati. L’audio è sostituito dalla presenza di sottotitoli, che potranno essere automatici oppure inseriti da chi carica il video o dalla community. Inoltre, la partenza dell’autoplay è ritardata di qualche istante in modo da permettere all’utente di apprezzare la miniatura di copertina scelta dal Creator.

La riproduzione automatica è attiva di default, ma può essere disabilitata tramite impostazioni in qualsiasi momento oppure è possibile decidere di lasciarla in funzione solo quando lo smartphone è sotto copertura Wifi.

I vantaggi dell’autoplay dovrebbero essere parecchi, sia per l’utente che per l’autore dei video caricati. Il primo dovrebbe godere di un’esperienza d’uso differente, più dinamica, e scegliere più facilmente il contenuto da guardare. Il Creator invece potrebbe aumentare sensibilmente il tempo di permanenza sul proprio video e – di conseguenza – gli introiti che ne derivano. Per Google potrebbe inoltre aumentare l’engagement complessivo, quindi il tempo speso sul servizio e di conseguenza gli introiti correlati. Certo, perché questo avvenga è necessario riuscire a guadagnarsi un posto all’interno della Home di Youtube mobile e non è questo esattamente un risultato semplice da ottenere.

La novità è pronta, ma ci vorrà qualche settimana prima che sia rilasciata – probabilmente lato server – per tutti gli utenti della celeberrima piattaforma di streaming video. Dunque, non vi aspettate di vedere la vostra Home dell’app di YouTube animata, almeno per adesso.

Come è accaduto per Facebook, anche YouTube potrebbe dividere gli utenti a metà con la diffusione globale dell’autoplay da mobile. La feature potrebbe continuare a riscuotere successo, ma non è scontato che a tutti piaccia che i video partano in automatico mentre si naviga all’interno della Home dell’applicazione. Peraltro, per quanto il consumo dati sia ridotto rispetto alla fruzione standard dei video, non significa che non ci sia. Questo potrebbe influire sull’esperienza d’uso complessiva in caso di connessioni non particolarmente veloci, sia sotto Wifi che sotto rete dati.

Fonte: The Verge