Solo ieri abbiamo scoperto che il prossimo lunedì Huami, controllata di Xiaomi che si occupa principalmente di wearable, terrà un evento di lancio. Eravamo quasi certi che si trattasse di un nuovo smartwatch, ma l’intervento del CEO dell’azienda su Weibo ha sciolto ogni dubbio. Non solo è in arrivo un wearable, ma le sue caratteristiche potranno far concorrenza all’imminente nuovo Apple Watch.

Il CEO di Huami rivela la principale caratteristica del nuovo smartwatch

Huang Wang – CEO e fondatore di Huami – ha fatto sapere che il team di ricerca e sviluppo ha lavorato sodo per migliorare la capacità dei wearable del brand di riuscire a monitorare a fondo, e costantemente, l’attività cardiaca di chi li indossa.

Con il corretto supporto software (basato sull’intelligenza artificiale) ed un hardware ad alta precisione, l’orologio smart in arrivo potrebbe essere in grado di rilevare eventuali anomalie cardiache come la fibrillazione atriale e l’aritmia. Insomma, un vero e proprio ECG in miniatura, che vi ricordiamo non potrà mai restituire risultati attendibili come quelli di un apparecchio medico professionale.

La stessa caratteristica avrà molto probabilmente anche il nuovo Apple Watch, ufficializzato stasera durante il tradizionale Keynote Apple, che inizierà a partire dalla 19 ore italiane. Qui trovate le istruzioni su come seguirlo. Volendo, potrete farlo anche tramite Twitter.

Il CEO di Huami ha deciso di anticipare qualcosa sul nuovo smartwatch proprio per questo motivo. Il nuovo wearable arriverà solo lunedì, cioè quattro giorni dopo la press conference Apple.

Le altre informazioni trapelate in rete

Alle dichiarazioni ufficiali del CEO di Huami si affiancano leak ed immagini trapelate in rete. Innanzitutto ci sono le prime informazioni relative al possibile prezzo di vendita in Cina. Sembra che il device non sarà particolarmente economico, il costo al cambio sarebbe di più di 200€. Certamente meno di quanto costeranno i nuovi Apple Watch, anche se c’è da considerare che il prezzo per importarlo in Europa, o acquistarlo già importato, saranno certamente superiori.

A questa notizia si aggiungono due immagini. La prima non aggiunge molti dettagli. Si tratta della presunta confezione di vendita del nuovo smartwatch by Huami e Xiaomi.

La seconda invece, pur essendo solamente uno schizzo generico, potrebbe rivelare qualche informazione in più. Il quadrante sarebbe rotondo e non ci sarebbero pulsanti, a parte uno che permetterebbe di accendere e spegnere il dispositivo. La presenza di un microfono disegnato sul display lascia pensare alla possibilità che si possa comunicare con il device.

Se fossero presenti anche degli speaker, probabilmente il dispositivo sarebbe in grado di ricevere e gestire telefonate. Sembra un po’ azzardata l’ipotesi che a bordo ci possa essere una e-SIM che gli permetterebbe a la connettività stand alone. Risulta più ragionevole pensare che il wearable possa permettere di rispondere alla telefonate quando connesso in Bluetooth allo smartphone.

Il nuovo smartwatch di Huami, che ricordiamo è un’azienda controllata da Xiaomi, sembra decisamente interessante. Un gran passo in avanti rispetto agli ottimi wearable presentati in passato. L’attesa è quasi finita, non rimane che goderci l’evento Apple di stasera ed essere pronti a fare i giusti confronti appena il wearable cinese sarà ufficiale.