Xiaomi continua la sua marcia trionfale in Cina. Anche nel secondo trimestre primeggia sugli avversari diretti, soprattutto sull’agguerritissimo Huawei con il quale ingaggia da tempo un ruvido testa a testa.
Nel secondo trimestre 2016, infatti, Xiaomi è riuscita ad aumentare le vendite dei suoi smartphone dimostrando di essere riuscita a risolvere alcuni problemi di produzioni che la costringevano, giocoforza, a limitarsi nella messa in vendita dei propri dispositivi.

Xiaomi Mi Note 2
Xiaomi Mi Note 2

In pratica, Xiaomi era arrivata al punto di non riuscire a produrre il numero di unità necessarie a coprire la richiesta.
Grazie alla partnership con Inventec, alla quale è stato richiesto di produrre i suoi Mi 5, Xiaomi ha conseguito i risultati sperati: da 700.000 unità prodotte prima dell'ingresso di Inventec è riuscita, quindi, a produrre oltre 1 milione di Mi 5 al mese.
Secondo la Chinese Smartphone Alliance, Xiaomi è riuscita a vendere ogni mese 6 milioni di dispositivi nel secondo trimestre 2016 (18 milioni, quindi, in totale).