Mercoledì 27 luglio Xiaomi farà un annuncio. Molto probabilmente l’azienda presenterà al mondo un nuovo dispositivo; non è chiaro però se si tratterà di un nuovo smartphone (il Redmi Note di quarta generazione) o di un PC portatile – il primo dell'azienda cinese. Al momento le voci che circolano fanno propendere più per l’ipotesi notebook, un computer con forme e dimensioni simili a quelle dei Chromebook e dei MacBook Air di Apple.

Xiaomi Mi Notebook
Xiaomi Mi Notebook

Fino a pochi giorni fa queste erano solo voci – voci che hanno iniziato a circolare ormai sette mesi fa – adesso invece l'ipotesi si fa più concreta. Sul sito Benchlife.info sono apparse un paio di immagini che descriverebbero le caratteristiche hardware del dispositivo. Qualche giorno fa, inoltre, è spuntata sul sito KKJ.cn una prima foto del notebook dal vero e della sua confezione in cartone.

Xiaomi Mi Notebook - caratteristiche tecniche
Xiaomi Mi Notebook – caratteristiche tecniche

Il device – che dovrebbe prendere il nome di Mi Notebook – probabilmente sarà messo in commercio in due diverse versioni: una con schermo da 11 pollici e un'altra con schermo da 12,5 o 13 pollici. Quest'ultima peraltro dovrebbe possedere anche la risoluzione Full HD, anche se priva della funzionalità touch.
Per il processore Xiaomi avrebbe scelto un Intel Core i7 della serie U con architettura Skylake e processo a 14nm, più precisamente un i7 6500U cloccato a 2,5GHz, ma con frequenza massima di funzionamento 2,6GHz. Il chip avrebbe anche una GPU integrata di tipo HD Graphics 520 capace di fornire prestazioni simili a quelle della GeForce 820M. Questo significa che la macchina dovrebbe essere in grado di far girare videogame del 2015 senza grossi problemi, anche se l'utente – per poterlo fare – dovrebbe essere costretto a settare le caratteristiche grafiche del software al livello minimo delle possibilità previste.

Xiaomi Mi Notebook - sistema di ricarica
Xiaomi Mi Notebook – sistema di ricarica

La quantità di RAM a bordo dovrebbe comunque essere decente (8 GB), così come non ci dovrebbero essere problemi sul fronte sistema operativo: Windows 10 sarebbe garantito. Per quanto riguarda il caricatore, Xiaomi avrebbe deciso di optare per una soluzione simile a quella adottata da Huawei sul suo Matebook: un sistema di ricarica via porta USB Type C con potenza massima di 65 Watt.

Al momento non si hanno altre informazioni riguardo questo nuovo computer portatile. Non si conosce nemmeno il suo prezzo, ma ci si aspetta che Xiaomi decida di vendere questo prodotto ad una cifra alquanto inferiore, rispetto ai diretti concorrenti dei brand più blasonati.