Il Redmi Note è finalmente arrivato alla sua quarta generazione. Ieri Xiaomi ha presentato con una conferenza stampa il suo nuovo phablet, che prende il nome di Redmi Note 4. Durante lo stesso evento si attendeva anche il lancio dello smartphone Redmi 4 – individuato qualche giorno fa nel database del TENAA – ma così non è stato.

Xiaomi Redmi Note 4
Xiaomi Redmi Note 4

Il Redmi Note 4 è un apparecchio Dual SIM alquanto grande con un case completamente in metallo – eccezion fatta per la parte frontale, ovviamente realizzata in vetro. Le sue caratteristiche tecniche sono da primo della classe o – come si dice ormai in gergo anglofono – da flagship. L’apparecchio può vantare infatti uno schermo da 5,5 pollici con curvatura 2,5D e risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), un processore a 10 core modello MediaTek Helio X20, cloccato a 2,1GHz, e una batteria (non rimovibile) da 4.100 mAh. Le fotocamere a bordo sembrano essere di buona qualità: la posteriore monta un sensore da 13 megapixel, con lente con apertura focale 2,0 e focus a rilevatore di fase (PDAF) e doppio LED per il flash, mentre la frontale monta un sensore da 5 megapixel.

Xiaomi Redmi Note 4
Xiaomi Redmi Note 4

Sulla parte frontale del device troviamo 3 tasti touch capacitivi, proprio sotto lo schermo, i tre soliti tasti funzione Home, Back e Menu. Sul bordo inferiore ci sono 2 griglie per gli speaker – anche se non è chiaro se gli altoparlanti siano due o solo uno. Sul bordo destro Xiaomi ha piazzato invece il bilanciere del volume e il tasto di accensione. Sul retro, invece, sotto la fotocamera e il flash, si trova l’ormai classico sensore biometrico per il rilevamento delle impronte digitali. Il sistema operativo a bordo è ovviamente Android nella versione numero 6 sotto l’interfaccia proprietaria MIUI 8.

Xiaomi Redmi Note 4
Xiaomi Redmi Note 4

Due sono le varianti offerte in base all’allestimento di memoria: una con 3GB di RAM e 64GB di storage – offerta a 1.199 yuan, cioè circa 160 euro – e l’altra con 2GB di RAM e 16GB di storage, venduta a 899 yuan – ossia circa 120 euro. Entrambe le edizioni, comunque, hanno la possibilità di ospitare una scheda di memoria microSD, da alloggiare in uno dei due slot dedicati alle SIM. Le colorazioni disponibili invece sono 3: grigio scuro, oro o argento.

Xiaomi Redmi Note 4 (tre colorazioni)
Xiaomi Redmi Note 4 (le tre colorazioni)

Il nuovo Xiaomi Redmi Note 4 si può già acquistare (a partire da oggi) attraverso il sito Mi.com, gli store Mi Home e la rete distributiva di China Mobile – ma solo in Cina. Per il momento non si hanno notizie sulla sua disponibilità in altri paesi.