L’applicazione gratuita Wombo l’hai già incrociata, fidati. Sono sicura che anche a te sarà arrivato almeno un video su WhatsApp dove c’è un amico o – un personaggio famoso – che canta con espressività. La clip è realizzata proprio con questo software: ecco di cosa si tratta, come si usa e dove puoi trovarla per iniziare a divertirti.

Wombo: diventa cantante a partire da una foto

Si tratta di un’applicazione che non è proprio nuova, in realtà. Infatti, esiste già da qualche tempo (gennaio 2021) ma – non ho ancora capito per quale motivo – ha iniziato a spopolare in Italia sono negli ultimi giorni. Il motivo? È semplice da usare ed estremamente divertente.

L’app è disponibile gratis su smartphone Android iOS e permette a chiunque di sfruttare la potenza dell’intelligenza artificiale per creare delle mini clip a partire da una fotografia. Il soggetto della foto dev’essere un volto ed è importante che sia bene a fuoco: a partire da questo, verrà creato un video il cui protagonista balla e muove la testa in modo verosimile, ma anche parecchio divertente.

Il risultato, sotto il punto di vista tecnico, è impressionante. Dovrai solo scegliere una foto, decidere quale canzone usare e il software farà il resto. Il punto è come lo fa: considerando che si tratta di un’app per giocare, il risultato è spettacolare e accurato. Dev’essere bastato questo per far si che, in poco tempo, Wombo AI abbia raggiunto su Android qualcosa come 10 milioni di download.

Valuta tu stesso che clip è nata da questa foto!

Se vuoi scaricarla gratis e provarla subito, non devi far altro che effettuare il download:

Se non sai come usarla, ecco una semplice guida per realizzare subito il primo video:

  • apri l’app;
  • scatta un selfie seguendo la linea guida oppure carica;
  • scegli il brano;
  • aspetta che l’applicazione rielabori tutto;
  • decidi come vuoi condividere il tuo video.

Come anticipato, l’applicazione è principalmente gratuita, ma è disponibile anche una versione premium, che ti permette di usufruire di alcuni vantaggi. Secondo noi, per divertirsi, l’edizione gratuita è più che sufficiente: al massimo dovrai sorbirti un po’ di pubblicità!

Wombo e privacy: come si comporta?

Quando si tratta di applicazioni che richiedono di fare l’upload di fotografie, è sempre bene dare uno sguardo alla Privacy Policy per sapere che fine fanno i nostri scatti, una volta pubblicati.

La Policy completa puoi trovarla a questo indirizzo, di seguito ti riportiamo in italiano la parte che riguarda strettamente le foto caricate e il loro utilizzo:

Raccolta informazioni
Raccogliamo informazioni da te quando utilizzi i nostri servizi, inclusi ma non limitati ai dati sulle caratteristiche facciali. Raccogliamo anche informazioni sul modo in cui i nostri utenti trascorrono il tempo sull’app.

Uso

Il nostro utilizzo di questi dati è limitato allo scopo esclusivo di migliorare i nostri servizi per i nostri utenti. Ad esempio, i dati sulle caratteristiche facciali che raccogliamo sono vitali per la generazione dell’animazione finale di WOMBO. I dati sull’utilizzo delle app vengono utilizzati allo scopo esclusivo di comprendere meglio il modo in cui gli utenti trascorrono il tempo nell’app WOMBO, in modo che possiamo migliorare la nostra esperienza con l’app.

Divulgazione e condivisione

Tutti i dati che raccogliamo vengono archiviati in modo sicuro e condivisi con terze parti solo quando ciò è necessario per abilitare la funzionalità delle offerte dell’applicazione.

Conservazione dei dati

I tuoi dati saranno conservati da WOMBO non più del necessario per gli scopi per i quali i dati sono trattati:

– i dati delle tue caratteristiche facciali vengono memorizzati su WOMBO solo allo scopo di creare l’animazione fotografica e cancellati immediatamente dopo .;

– i dati anonimi, aggregati o deidentificati saranno conservati per il tempo necessario a soddisfare le finalità indicate da WOMBO nella presente Informativa sulla privacy.

Insomma, sii sempre conscio che stai mandando online delle fotografie, soprattutto se si tratta di soggetti terzi o bambini.