Wind Tre registra risultati positivi nel primo semestre del 2017 con ricavi totali stabili (+0,2%) e un Margine Operativo Lordo (EBIDTA) in aumento (+7,9%) grazie alle performance nei segmenti fisso e business e alla costante azione di efficientamento costi e realizzazione del piano di sinergie. I ricavi totali raggiungono i 3.083 milioni di euro a +0,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; i ricavi da servizi si attestano a 2.624 milioni di euro, -0,9% rispetto al 30 giugno 2016. I ricavi da servizi mobili si attestano a 2.085 milioni di euro, in decrescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-1,4%), anche per l’effetto dell’introduzione negli ultimi due mesi del semestre – in ottemperanza alla normativa europea – del “roaming like at home”. I clienti mobili totali di Wind Tre si attestano a 30,3 milioni; i clienti Internet si confermano in crescita (+1,9%), raggiungendo i 19,3 milioni.

Fusione tra Wind e Tre Italia

I Ricavi Medi Per Unità (ARPU) mobile, in linea con quelli dell’anno precedente, si attestano a 11,1 euro; la componente dati aumenta del 7,0% raggiungendo i 5,7 euro, pari a circa il 52% del totale ARPU. Nei primi sei mesi dell’anno Wind Tre ha investito circa 500 milioni di euro per il potenziamento delle proprie reti fissa e mobile, con l’obiettivo di proseguire nello sviluppo del più esteso e innovativo network in Italia, confermandosi, così, leader nel mercato delle telecomunicazioni mobili.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum