WhatsApp

 

 

WhatsApp rimane il servizio di messaggistica istantanea più utilizzato, nonostante ci siano concorrenti molto forti come Telegram. Una novità molto importante riguarda gli utenti del servizio che utilizzano smartphone Android e Google Drive come sistema di backup. Dal 12 novembre, le chat più vecchie di un anno – inclusi gli elementi multimediali – saranno automaticamente cancellati. Ecco come evitare di perdere i propri ricordi.

I servizi di messaggistica istantanea come cassetto dei ricordi

Nell’era digitale tutto cambia forma e si virtualizza, i ricordi non sono da meno. Dal diario segreto alle lettere, siamo passati senza nemmeno rendercene conto alle finestre di chat di uno dei tantissimi social. Ogni tanto le apriamo e – a seconda dei casi – ci scappa una lacrima oppure un sorriso. 

A questo si aggiunge l'utilizzo, sempre più diffuso, dei servizi di messaggistica istantanea come storage rapido. Chi non è mai andato a recuperare "quella foto" da una chat con un proprio contatto? 

Ecco, proprio tutti gli utenti che utilizzano WhatsApp per questi motivi dovranno stare attenti. Infatti, a partire dal 12 novembre le chat più vecchie di un anno – il cui backup è stato eseguito su Google Drive – potrebbero essere cancellate. La novità coinvolge chiaramente gli utenti Android.

Cosa succede ai backup eseguiti su Google Drive?

Il cambio regole è in realtà qualcosa di positivo. Infatti, come si legge in una nota proveniente dal blog ufficiale  del servizio di messaggistica istantanea, d'ora in poi i backup effettuati su Google Drive non intaccheranno lo spazio di archiviazione disponibile. Dunque, i dati – inclusi video e foto – potranno essere salvati illimitatamente. 

Tutto questo però ad una condizione, che non ci si dimentichi di aver effettuato il backup. Infatti, a partire dal 12 novembre i salvataggi più vecchi di un anno saranno automaticamente eliminati da Google Drive. Evitare il problema è semplicissimo: eseguite un backup del vostro account WhatsApp e sarà tutto salvo.

Anzi, sarebbe buona abitudine programmare l'attività ogni giorno, magari di notte, mentre siete sotto copertura wifi. In questo modo, non rischierete di perdere nessun ricordo o informazione importante.