L’ultimo aggiornamento di WhatsApp – versione  2.18.380 – introduce ufficialmente la funzionalità PiP (Picture in Picture) all’interno delle chat.

WhatsApp: arriva la modalità PiP

La feature Picture in Picture è molto comoda e permette, in generale, di ridurre ad un piccolo box sullo schermo una determinata attività che stiamo facendo con il device, come guardare video o seguire un percorso con il navigatore satellitare. In  questo modo è possibile sfruttare il resto del display del terminale per compiere altre azioni.

In particolare, la funzionalità è largamente sfruttata sui servizi di messaggistica istantanea e sulle piattaforme social per la fruizione di contenuti video. Proprio a questo scopo, dopo una serie di test con la versione beta, la PiP mode sbarca anche su WhatsApp per Android, dopo essere stata rilasciata qualche tempo fa per iOS.

Grazie alla novità, quando condividiamo o riceviamo il link di un video potremo guardarlo direttamente dall’interno della finestra di conversazione continuando ad interagire con la stessa. Sarà possibile scrivere testi da inviare e scorrere i messaggi scambiati con il gruppo od il contatto con il quale stiamo interagendo. Tutto senza mai smettere di riprodurre il contenuto. Purtroppo però non è possibile lasciare la finestra di conversazione, e continuare a muoversi all’interno dell’app, senza che il video in riproduzione si interrompa.

whatsapp pip mode

Per il momento, la modalità Picture in Picture di WhatsApp funziona solo con condivisioni di video provenienti da Instagram, YouTube e Facebook.

Se siete curiosi di provare come funziona la PiP mode, non dovrete far altro che scegliere un contenuto delle piattaforme supportate, condividerlo con un contatto (funziona anche per i gruppi) utilizzando il celebre servizio di messaggistica istantanea e premere sull’anteprima del video. Non dimenticate però – prima di eseguire qualsiasi prova – che è necessario aggiornare la versione di WhatsApp presente sul vostro device Android all’ultima disponibile sul Google Play Store, ovvero la 2.18.380.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: GoAndroid