Nonostante il silenzio dell’ultimo periodo, Google continua a lavorare su Wear OS con l’obiettivo di evolvere l’esperienza offerta dal proprio sistema operativo dedicato agli smartwatch. Oggi si parla della versione H, un update della piattaforma in arrivo entro i prossimi mesi. Ad annunciarlo è Alisha, Community Manager del gruppo, con un intervento sulle pagine del supporto ufficiale.

Wear OS, versione H

Il focus è sull’autonomia. Il team di Wear OS cerca dunque di migliorare uno degli aspetti più importanti quando si parla di un dispositivo indossabile. La durata della batteria sarà estesa grazie all’introduzione di alcuni accorgimenti come l’impostazione automatica dello Sleep Mode (standby) quando non viene rilevata alcuna attività per un lasso di tempo pari a 30 minuti consecutivi. Ancora, quando la carica residua scende al di sotto del 10% il Battery Saver viene attivato così da mostrare solo ed esclusivamente l’orario sul quadrante.

Altre funzionalità inedite in arrivo con l’aggiormanento riguardano la possibilità di riprendere l’attività svolta all’interno delle applicazioni nel punto esatto in cui la si era interrotta in precedenza e una modalità inedita di spegnimento che prevede due semplici step: mantenere premuto il pulsante di accensione e selezionare poi uno dei due tasti virtuali mostrati sul display, uno per lo spegnimento e l’altro per il riavvio. L’intervento si chiude con un accenno alla fase di rollout.

L’update sarà distribuito in modo progressivo entro i prossimi mesi. Il vostro dispositivo potrebbe non essere immediatamente tra quelli che lo riceveranno: a determinarlo sarà il produttore dell’orologio. Alcune funzionalità potrebbero variare in base al device.

Per verificare la disponibilità di un aggiornamento è sufficiente seguire le istruzioni riportate sulle pagine del supporto. Aprendo “Impostazioni”, poi la voce “Sistema” e infine la sezione “Versioni” si può consultare quale sia la release della piattaforma installata, mentre accedendo a “Informazioni” e “Aggiornamenti di sistema” si verifica la disponibilità di un update.

Google e gli smartwatch

Con la notizia odierna Google conferma l’impegno finalizzato a migliorare il proprio sistema operativo destinato agli smartwatch. Wear OS non ha fin qui ottenuto il successo auspicato dal gruppo di Mountain View, così come non aveva fatto il suo predecessore Android Wear. Considerando il crescente interesse dimostrato invece dal pubblico nei confronti di Apple Watch (al momento la mela morsicata detiene il 45% di market share), da bigG ci si aspetta ora una vera innovazione, qualcosa in grado di far compiere alla piattaforma quel passo in più, il salto di qualità necessario a spingere il settore degli indossabili verso una nuova era.

Fonte: Google