La prossima volta che commenterete il prezzo di un iPhone con espressioni del tipo “serve un rene per comprarlo” saprete di avere ragione: un giovane in Cina ha deciso di privarsi di un organo pur di possedere l’ultimo melafonino.

Un rene per un iPhone

All’epoca aveva 17 anni, oggi 25. La tentazione di possedere l’ultimo iPhone e l’ultimo iPad era molto forte, ma la sua famiglia non era nelle condizioni economiche adatte per poter esaudire i desideri del giovane. Così, il ragazzo si è ingegnato per cercare di acquistare gli oggetti tech del momento e – con l’aiuto di un forum online – ha trovato quella che gli è parsa la soluzione perfetta: vendere un rene, tanto – in fondo – ne aveva due a disposizione.

Su Internet ha conosciuto un uomo che si è proposto come intermediario fra lui e l’acquirente dell’organo: avrebbe organizzato tutto lui, dall’operazione alla compravendita, e così è stato. Il giovane non ha detto nulla alla famiglia delle sue intenzioni ed ha acconsentito ad organizzare l’affare. La vendita del suo rene gli ha fruttato sul momento circa 2500€, che gli hanno permesso di comprare i tanto desiderati iPad 2 ed iPhone 4. Chi ha comprato l’organo lo pagato invece circa 28000€.

Dopo qualche tempo i genitori del ragazzo sono venuti a conoscenza di quanto avesse fatto il figlio ed hanno denunciato l’organizzazione per traffico illegale di organi umani. Dal 2012 sono ben nove gli indagati finiti in prigione: l’intermediario ha avuto una condanna compresa fra i 3 ed i 5 anni di carcere mentre i chirurghi – responsabili delle operazioni di esportazione – hanno scontato 3 anni di reclusione a testa. Il giovane purtroppo ha pagato caro il prezzo del suo gesto riportando problemi di salute permanenti dovuti al successivo collasso dell’ultimo rene rimastogli. La famiglia della vittima ha percepito un indennizzo di circa 190.000€ per i danni subiti da un ragazzo evidentemente vulnerabile all’epoca dei fatti.

Fonte: The Sun