I videogiochi degli Anni 70 e 80 si trovavano esclusivamente nelle sale giochi, erano incastonati in pesanti cabinet, funzionavano a gettoni ed erano dotati di monitor con una risoluzione video molto distante da quelle ad alta definizione cui ormai siamo abituati. Queste macchine, inizialmente note con il nome di coin-up e successivamente divenute famose come Arcade Game, facevano la felicità di chi sborsava una cifra variabile tra le duecento e le cinquecento lire per godersi una (a volte interminabile) partita al proprio gioco preferito. Ad ogni modo, se vogliamo provare l’ebbrezza di giocare a un arcade game possiamo, almeno in parte, emulare quei sistemi con lo smartphone o il tablet: basta installare l’app gratuita RetroArch per trasformarli in perfette console di gioco portatili a costo zero! Senza dire che i display ad alta definizione dei nuovi dispositivi mobile non faranno di certo rimpiangere le vere console di gioco portatili come le varie Nintendo o la PlayStation Vita, consentendoci di giocare con titoli dalla grafica e dalla giocabilità iperrealistiche. 

01
Dallo smartphone o dal tablet Android colleghiamoci al Play Store e, utilizzando la barra di ricerca in alto, cerchiamo l&rs

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum