La necessità aguzza l’ingegno, ed in questi tempi in cui anche l'accessortio più inutile, purchè brandizzato, viene venduto ad un prezzo che va ben oltre il suo reale valore, qualcuno ha deciso di provare a fabbricarsi la soluzione da solo, con un pò di fantasia, e con un occhio al reciclo.
L'idea nasce da un problema noto dell'iPhone , ed a dire il vero, anche di molti altri terminali; ovvero che laddove posti vicino a casse alto parlanti non oppportunamente schermate, danno vita al noto e fastidioso rumore di interferenza.

Un sistema anti-interferenza casalingo per iPhone
Un sistema anti-interferenza casalingo per iPhone


Se finora questa sembra essere stata una cosa sopportata, con l'iPhone, l'esperienza multimediale diventa una questione di qualità, ed in attesa che le case manufatturiere risolvano il problema con soluzioni tecnologiche, qualcuno, in maniera meno ortodossa, ha forse per caso scoperto l'alta capacità schermante di una lattina di Red Bull.
Sembra infatti che l'alluminio di cui essa è composta, riesca a limitare in maniera significativa il noto rumore d'interferenza, ed in più, la melleabilità dell'alluminio, lo rende il materiale ideale per questo tipo di applicazione, visto che consente la possibilità di inserire nella copertura le forature apposite le numorose porte connettive dell'iPhone. Sembra infine che questa shield-box casalinga per iPhone, non infici in maniera negativa sul livello di ricezione per terminale.