Anche a Napoli, da oggi, si potrà usufruire dei servizi di Uber Taxi per spostarsi in città, senza l’ansia di dover successivamente parcheggiare l’automobile.

Uber Taxi arriva a Napoli

In realtà, Napoli è la seconda città italiana a offrire il servizio di taxi via app, la prima è stata Torino. In totale sono invece 4 le città del territorio dov’è attiva – in varie forme – l’offerta di Uber: ci sono anche Milano e Roma. Qui, si può usufruire di Uber Black, Lux e Van.

A Napoli ora si potrà cercare un taxi direttamente attraverso la celebre applicazione. All’utente, verrà automaticamente assegnato quello più vicino. Inoltre, come sempre, si potranno avere informazioni sull’automobile, sull’autista, sulla stima di costi e tempi di percorrenza. Insomma, tutta la praticità di Uber, direttamente a Napoli.

I tassisti che volessero utilizzare la piattaforma, potranno aderire in forma completamente gratuita. Dovranno successivamente versare il 12% dell’importo totale di ogni corsa a Uber, come fee per il saldo dei servizi di organizzazione e assistenza offerti. Inoltre, grazie a una nuova partnership con AXA, i tassisti che lo desiderano potranno anche usufruire di un’assicurazione a protezione da infortunio e malattia.

Lorenzo Pireddu, General Manager di Uber Italia, ha commentato così l’arrivo di Uber Taxi a Napoli:

“A Napoli c’è un’enorme opportunità per il settore dei taxi e per Uber, in termini di collaborazione e partnership, dove il taxi può trarre vantaggio dalla tecnologia Uber in termini di domanda ed efficienza e Uber può imparare dall’esperienza del settore taxi nel campo della mobilità. Vogliamo essere un partner per le città italiane lavorando con differenti alternative di trasporto, compresi i taxi, per costruire insieme città più intelligenti e più pulite.”