Edward Snowden, noto ai più come colui che ha denunciato violazioni della privacy informatica da parte di Stati Uniti e Gran Bretagna, è diventato una sorta di paladino della libertà digitale. In seguito alla divulgazione delle sue verità (che gli sono costate una denuncia da parte del governo degli Stati Uniti), la sua fama ha toccato vette stratosferiche, tant’è che della vicenda ne è nato anche un film (Snowden, appunto, per la regia di Oliver Stone).

Il tweet
Il tweet

La stima nei suoi confronti, come paladino delle verità digitali è così forte (anche in America) che non sono pochi i gruppi sorti per dargli supporto e solidarietà. Uno di questi, chiamato "Pardon Snowden", ritiene che il governo degli Stati Uniti debba scusarsi con l'ex tecnico della CIA.

Lunedì scorso, il gruppo "Pardon Snowden" ha annunciato in un Twitter che proprio oggi il CEO di Twitter avrebbe intervistato sul social network proprio Snowden. Agli utenti che seguiranno la diretta sarà data la possibilità di intervenire in qualsiasi momento postando qualsiasi domanda, seguita o preceduta dall'hashtag #AskSnowden.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum