In barba a calendari, passerelle o trasmissioni tv, negli ultimi anni è stata la pubblicità a dare celebrità e gloria alle varie vallette, showgirl e "prezzemoline" di turno.
L'essere il volto e (soprattutto) il corpo di uno spot ha rappresentato la fortuna di una lunghissima lista di soubrette nostrane e (soprattutto) straniere, che nei pochi secondi di pubblicità hanno potuto mettere in risalto quel loro lato migliore su cui, salvo rari casi, avrebbero poi basato l'intera carriera (a seconda dei casi: seno florido, coscia tornita, gambe chilometriche, corpo plasmato da ore di palestra, fondoschiena scultoreo, forme generose).
Fino ad ora, gli spot pubblicitari che hanno garantito maggior successo alle testimonial sono stati, inutile dirlo, quelli relativi ai cellulari e alle compagnie telefoniche.
Il merito è ovviamente dell'Omnitel (poi Vodafone), di Wind, ma soprattutto della Tim, che nel corso degli anni non si è fossilizzata su un'unica donna (vedi l'ormai stantia Megan Gale "in tutte le salse"), ma ha saputo periodicamente "passare il testimone", cedere l'onere e l'onore della sua immagine da una bellezza all'altra.
La ricetta della Tim è tanto semplice quanto efficace e nasce, ci permettiamo di ipotizzare, più che da un cervellotico calcolo, da una semplicissima domanda: "il nostro target è giovane e non abbiamo grandissime idee, che facciamo?" Ovvia la risposta: "farciamo gli spot di belle donne". Gli altri ingredienti? Struttura seriale, ambientazioni il più delle volte esterne e estive, per trasmettere freschezza e divertimento (e aiutare le procaci fanciulle a svestirsi), situazioni legate all'idea di rottura degli schemi, fumetto, ironia, moda e ritmo frenetico.
Ecco quindi che, lancia in resta, in testa alla "carica" promozionale della Tim si sono succedute numerose testimonial, tutte giovani e belle, anzi bellissime, alcune delle quali sono diventate protagoniste della tv dell'ultimo periodo. Alcuni esempi? Le tre veliste (chi non le ricorda?), Vanessa Incontrada e il tormentone Adriana "4 stelline, 4 paperelle" Lima.
Da oggi, Telefonino.net inaugura una serie di speciali dedicati proprio alle testimonial di casa Tim, che usciranno di sabato (tra le "Ultime Notizie") e saranno poi visionabili per tutta la settimana nell'area "In evidenza". Alla fine del ciclo vi sarà proposto uno speciale, ricco di foto e contenuti, che riassumerà tutta la storia delle "donne Tim". Ma non perdiamo tempo e iniziamo il nostro viaggio…
Il viaggio di Camilla sul "Tim Treno"

Tutto ha inizio nel lontano 1999 con una ragazza in viaggio su un treno.

Un'immagine dello spot con Camilla
Un'immagine dello spot con Camilla
Ve la ricordate? No? Vi dice qualcosa il nome Camilla? Bionda, occhi verdi, molto carina, simpatica e spigliata… Ancora nulla? Veniva "abbordata" da un giovane a cui rispondeva per le rime…

Camilla col ragazzo dello spot
Camilla col ragazzo dello spot
È impossibile non riuscire a ricordarsene: per molti mesi Camilla è stata la ragazza acqua e sapone che ha fatto sognare migliaia di adolescenti in giro per l'Italia tanto che a suo tempo il sito della Tim le aprì uno spazio dedicato per dialogare via e-mail coi fan.
Il successo dello spot fece conoscere al grande pubblico e portò (ma sarebbe meglio dire catapultò, almeno nel primo periodo) agli onori della cronaca la giovane interprete di Camilla: la bellissima Christiane Filangieri.

Un'altra immagine dello spot
Un'altra immagine dello spot

La Filangieri nella pubblicità cartacea della Tim
La Filangieri nella pubblicità cartacea della Tim

Un'altra foto della campagna cartacea della Tim con Christiane
Un'altra foto della campagna cartacea della Tim con Christiane Nata nel 1978 in Germania (sotto il segno del Leone) da padre napoletano e madre boema, Christiane venne incoronata "fidanzatina" d'Italia proprio grazie allo spot della Tim, nel quale veniva ripresa sempre in primo piano, per "nascondere" il suo fisico statuario: un metro e settantasei centimetri per 54 chili (misure 87-63-91).
Non a caso la giovane aveva già partecipato a concorsi di bellezza, arrivando terza all'edizione 1997 di Miss Italia.

Christiane ai tempi dello spot
Christiane ai tempi dello spot

La Filangieri a una sfilata
La Filangieri a una sfilata
Dopo il concorso, Christiane non ha mai smesso di lavorare. Prima dello spot Tim ha condotto un programma di moda su Stream e nel 2000 ha iniziato la carriera di attrice, prendendo parte a varie fiction quali "La Squadra", "Miss Italia", "Ma il portiere non c'è mai", "Studenti", "Una Donna per amico!", "Perlasca" con Luca Zingaretti. Nel 2005 la Filangieri ha partecipato a "Sospetti 3" e vestito i panni dell'avvocato Marta Castelli nella seconda serie della soap su Rai1 "Amanti e segreti".

Christiane (sulla sinistra) col cast di Sospetti 3
Christiane (sulla sinistra) col cast di Sospetti 3

La Filangieri con Maurizio Aiello sul set di Amanti e segreti
La Filangieri con Maurizio Aiello sul set di Amanti e segreti Christiane ha fatto otto anni di danza classica e studiato pianoforte. Legge di tutto (dalle biografie degli attori ai romanzi di Jorge Amado e di Dan Brown) e ama guardare i film in lingua originale. Ascolta W. Houston, M. Carey, musica brasiliana, Tiziano Ferro, Robbie Williams e Pino Daniele. Adora Grace Kelly e Audrey Hepburn e tra le attrici attuali le piacciono Julia Roberts, Charlize Theron, Meryl Streep, Juliette Binoche e Sophia Loren.

Un bianco e nero della Filangieri
Un bianco e nero della Filangieri

Un'immagine recente di Christiane
Un'immagine recente di Christiane

Un bel primo piano di Christiane
Un bel primo piano di Christiane