Il TIME, noto settimanale di informazione attualmente considerato uno dei più autorevoli e prestigiosi news magazine del mondo, ha nominato l’iPhone di Apple l'invenzione dell'anno 2007.
Lo scorso anno era stata la volta del sito YouTube, il sito che consente la condivisione di video tra i suoi utenti.
Vediamo quali sono le motivazioni che hanno spinto il Time a premiare il prodotto di Cupertino.

Il news magazine americano riassume la sua scelta in cinque punti.
L'iPhone è bello: un gran numero di produttori non danno molto importanza al design, mentre Steve Jobs ha dimostrato che il bel design è importante tanto quanto le buone features.  
E' touch-feely: Apple non ha inventato il touchscreen, non lo ha neppure reinventato. Apple ha saputo come sfruttare questa tecnologia e come renderla alla portata di tutti in maniera semplice e funzionale.
Ravviva la concorrenza: Steve Jobs ha negoziato gli accordi con AT&T per realizzare l'iPhone. AT&T ha dato carta bianca ad Apple per costruire l'iPhone con le proprie caratteristiche. Gli altri produttori di cellulari chiedono la stessa libertà, ciò significa più concorrenza e miglior cellulari per tutti.  
Non è un telefonino, è una piattaforma: nel febbraio 2008 verrà rilasciato un Software Development Kit (SDK), ovvero un set di tools di programmazione con cui i programmatori potranno sviluppare applicazioni specifiche per l’iPhone. Il numero di applicazioni disponibili per il prodotto di Cupertino aumenterà notevolmente.
Chissà cosa ci riserverà il futuro: Apple ad oggi ha venduto circa 1.400.000 iPhone. Questo terminale è solo il primo di una serie di prodotti che arriveranno, e saranno molto più evoluti. L'iPhone attuale sarà un pezzo da museo tra qualche anno, ma ci sarà qualcosa di nuovo e di molto più avanzato.