TIM ha sperimentato a Palermo su rete live, per la prima volta in Europa e tra i primi operatori al mondo, la tecnologia Dual Carrier Aggregation Uplink sulla rete 4G Plus, che consente di trasmettere i dati dal proprio smartphone ad una velocità fino a 75 Mbit/s, il doppio di quanto raggiunto finora. Era stata anche TIM, in precedenza, a lanciare per prima in Italia la Carrier Aggregation a due e tre portanti in downlink, raggiungendo la velocità di picco di 300 Mbit/s in download.

Il nuovo logo TIM
Il nuovo logo TIM

La sperimentazione del 4G superveloce anche in upload è stata preceduta da una fase in laboratorio, presso il TILab di Torino, ed è stata resa possibile dalla collaborazione con Huawei, che ha fornito gli apparati e i componenti di rete mobile, e Qualcomm Technologies Inc., che ha messo a disposizione i terminali di test con processore Snapdragon 820 con X12 LTE. Questa nuova prestazione sarà resa disponibile alla clientela nel corso della seconda metà dell’anno grazie all'utilizzo di appositi terminali, e verrà progressivamente estesa alle altre principali città italiane coperte dal 4G Plus di TIM. La sperimentazione svolta a Palermo conferma l'impegno di TIM in Sicilia, dove oggi la rete 4G ha una copertura pari al 92% della popolazione.

Per conoscere tutte le tariffe telefoniche è possibile utilizzare il servizio Trovatariffa su Telefonino.net, che permette di risparmiare trovando l'offerta più adatta alle proprie esigenze.