Per la prima volta in Italia e in Europa è
stata effettuata una telefonata in ambiente urbano con il sistema UMTS (Universal
Mobile Telecommunications System) grazie alla collaborazione tra Telecom Italia
Mobile ed Ericsson. Questa prima trasmissione
‘on air' è stata eseguita da un telefono mobile di terza generazione
dal centro di Torino verso la centrale UMTS posta presso il CSELT (Centro Ricerche
del Gruppo Telecom Italia).
Un prototipo del sistema che consente di provare
i servizi di terza generazione è stato dapprima sperimentato nei laboratori
CSELT poi è stato trasferito in un impianto cittadino di Torino e il
16 novembre scorso è stata fatta la prima telefonata UMTS. La sperimentazione
proseguira' nel 2000, per permettere a TIM di arrivare preparata all'appuntamento
con le operazioni commerciali previste per la fine del 2001
L'UMTS permetterà l'offerta di servizi multimediali,
accessi a Internet ad alta velocità e trasmissione dati. Grazie a queste
prestazioni si potranno realizzare, con terminali mobili, videoconferenze e
sessioni simultanee di comunicazioni, insomma avremo la TV sul telefonino. Tutto
ciò è reso possibile dall'uso di una nuova tecnica di accesso
radio, chiamata W-CDMA (Wide-Band Code Division Multiple Access), che è
molto più flessibile delle tecniche utilizzate dai sistemi precedenti
nell'adattare le caratteristiche e le prestazioni della trasmissione radio ai
requisiti di banda e di qualità delle informazioni da convogliare. Consente
comunicazioni sia a commutazione di circuito, sia a commutazione di pacchetto,
con una velocità massima di 2Mbit/s.