TIM  insieme a Huawei e Qualcomm, ha annunciato in questi giorni il trial del primo servizio in Europa di Broadcast e Multicast
di contenuti multimediali.
E’ una piattaforma che si basa su una soluzione simile già sperimentata con successo da Qualcomm negli USA, il MediaFLO, che però sfrutta in questo caso la rete UMTS/HSPA di TIM. La soluzione MBMS è stata sviluppata internamente da Huawei, ed utilizzerà un chipset Qualcomm, e secondo i risultati di questo primo trial, è in grado di raggiungere una velocità di 256Kbps con un'ottima qualità del servizio recepito.

MBMS
MBMS

Yu Chengdong, presidente del ramo wireless di Huawei, ha dichiarato come la nuova piattaforma MBMS sia, non solo in grado di fornire un servizio di TV mobile, ma anche la base di sviluppo di una serie di servizi broadcast connessi quali pubblicità e news.
Come detto questo trial viene annunciato come il primo in questo campo, tuttavia per completezza di informazione, riportiamo come anche Orange e T-Mobile stiano conducendo in questi giorni in Londra un loro trial su un analogo servizio di MBMS; simili sperimentazioni infine, erano state già portate avanti nel 2006 da 3, Orange, Telefonica e Vodafone nel 2006