Un gruppo di studenti del St Thomas Canterbury College di Christchurch, in Nuova Zelanda, ha realizzato un ingegnoso dispositivo per rilevare il funzionamento di un telefono cellulare nel raggio di 30 metri, in grado di fornire con estrema precisione anche la distanza del cellulare dal rilevatore.

Già ribattezzato CellTrac-r, il dispositivo è relativamente semplice dal punto di vista elettronico, tanto da essere molto più economico di altri prodotti analoghi in vendita sul mercato. Il gruppo di studenti, che ha sviluppato il progetto per una competizione scolastica, punta adesso alla commercializzazione del rilevatore, in collaborazione con un’azienda locale. I possibili campi di utilizzo di dispositivi di questo genere sono svariati e riguardano tutte quelle situazioni in cui si vuole arrivare a scoprire l’utilizzo di un cellulare, come ad esempio durante concorsi, esami, oppure nei penitenziari.