Ascoltare la musica in auto è qualcosa che molti di noi fanno e Spotify sta cercando di renderlo ancora più semplice per i suoi utenti. Per assicurare una guida più sicura, l’app sta introducendo sui dispositivi Android un aggiornamento, “Car View“, che integra la modalità di guida nell’applicazione.

Modalità “Car View”: icone e caratteri più grandi

La novità, annunciata più di un anno fa, sta iniziando a comparire su alcuni dispositivi e si attiva automaticamente se il device è già stato abbinato ad una macchina con Bluetooth: l’interfaccia è in linea con il design di Spotify e, rispetto alla normale schermata “In esecuzione” dell’applicazione musicale, presenta meno elementi.

Le icone e i caratteri in modalità “Car View” sono più grandi e ciò rende decisamente più facile la gestione della musica in macchina: il testo del titolo del brano e il nome degli artisti sono più grandi, non ci sono copertine che possono distrarre gli utenti e tutti i pulsanti sono molto grandi. Diverse funzionalità della schermata standard non sono disponibili: con la modalità di guida Spotify è possibile, esclusivamente, saltare le tracce, riprodurle, mettere in pausa, ascoltare i brani in ordine casuale o i preferiti.

Sembra che l’update che include “Car View” sia per ora disponibile solo per alcuni utenti, tra cui chi ha l’abbonamento Premium, quindi se non è ancora visibile la modalità “Auto” basterà aspettare al massimo qualche settimana. Com’è normale che sia, è possibile disattivare “Car View” per un determinato viaggio o in modo permanente, visitando la sezione impostazioni della piattaforma di streaming.

Su Spotify anche la musica di Bollywood

Vale la pena ricordare che in questi giorni il catalogo di Spotify si è arricchito di oltre 160.000 nuovi brani, tutti appartenenti al genere legato al mondo di Bollywood. È il frutto dell’accordo che lega l’azienda a T-Series, etichetta discografica e società di produzione cinematografica controllata dal gruppo Super Cassettes Industries Private Limited di Delhi che amministra uno dei più grandi archivi di musica indiana.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: 9to5google