Il prossimo device top di gamma di Sony potrebbe essere l’Xperia 4, del quale l’azienda ha voluto mantenere il rapporto d’aspetto di 21:9.

Xperia 4 avrà rapporto d’aspetto 21:9

Di fronte ad un mercato dei telefoni cellulari saturo, gli OEM stanno cercando di rinnovare i propri prodotti, in modo da aumentare i profitti. Il colosso della tecnologia giapponese Sony non fa eccezione, puntando a riorganizzare la divisione smartphone da tempo sofferente. Uno dei modi che ha scelto per rinfrescare la sua offerta è ridisegnando i suoi dispositivi. Gli Xperia 1 e Xperia 10 lanciati recentemente sono stati interamente rinnovati nel design, offrendo un rapporto a schermo intero di 21:9. Poche ore fa è trapelata in Rete anche un nuovo rumor che afferma che la nuova linea Compact della società nipponica sarà più vicina alla gamma media invece di avere le specifiche di punta.

Un’immagine recentemente diffusa sul web ha provato a confrontare i due vecchi modelli Compact, l’Xperia Z5 Compact e XZ2 Compact con l’Xperia 4, attualmente in produzione. In buona sostanza, l’imminente Xperia 4 manterrebbe la stessa larghezza dei telefoni precedenti, ma introdurrebbe una lunghezza più evidente con il nuovo formato 21:9. Ricordiamo che l’Xperia XZ2 Compact offriva un rapporto di formato 18:9.

Da rapporti circolati in Rete anche la rivelazione sul cuore pulsante della prossima ammiraglia di casa Sony: l’Xperia 4 dovrebbe comprendere un chipset Snapdragon 710 che lo colloca nella categoria di fascia media. Inoltre il nuovo top di gamma dovrebbe essere racchiuso in un telaio più sottile di soli 8,3 mm, quindi più snello dell’Xperia XZ2 Compact che è di 12,1 mm: secondo alcune fonti, a sacrificarsi per tale scopo sia stato il jack audio da 3,5 mm.

Una fonte suggerisce che l’Xperia 4 sarà venduto esclusivamente in Giappone dal famoso vettore NTT DoCoMo: con molta probabilità, ci attendiamo, il modello sarà disponibile sul mercato globale.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Gizmochina