D

opo gli spiacevoli eventi dei giorni scorsi, in cui erano stati violati i dati di 8.500 utenti tramite un attacco hacker sul portale greco di Sony Music Entertainment, la casa giapponese è stata nuovamente vittima di un simile evento sul sito canadese. In questa occasione sono state violate le mail, le password ed i numeri telefonici di 2.000 clienti di Sony Ericsson, ma le carte di credito, secondo ciò che è stato riferito dal portavoce George Boyd in un’intervista alla BBC, non sono state intaccate poiché l’attacco ha riguardato solamente i servizi ospitati da terze parti, e non gestiti direttamente da Sony Ericsson. Si tratta di un attacco frontale alla casa nipponica e non certamente di un caso isolato, visto che ciò che è avvenuto in Grecia prima ed in Canada poi è solamente il seguito di analoghi episodi accaduti sul portale musicale indonesiano e sul sito Sony thailandese. Sony Ericsson