L’Authority per le telecomunicazioni francese ha annunciato di aver spostato alla fine dell’anno la scadenza del lancio dei servizi UMTS, con l’obbligo per i gestori di coprire almeno il 58 per cento del territorio entro la fine del 2005. La decisione è stata presa a causa della congiuntura economica e dei problemi tecnici che di fatto impedivano ad Orange e SFR Cegetel di essere in grado di rispettare le scadenze originariamente fissate. Inizialmente Orange prevedeva di lanciare i primi servizi per i cellulari UMTS nel giugno 2002 con una copertura della rete al 58 per cento entro agosto. SFR, invece, puntava al lancio nel marzo del 2002 con una copertura al 75 percento entro agosto