Qualcomm ha approfittato, come da tradizione, del suo summit annuale per presentare il nuovissimo processore Snapdragon 865, che dal prossimo anno sarà sulla maggior parte degli smartphone top di gamma che saranno ufficializzati. Ecco le sue caratteristiche principali.

Snapdragon 865: dal 5G all’AI di ultima generazione

Naturalmente, il potente chip fa di un nuovo modem 5G (Snapdragon X55) uno dei suoi maggiori punti di forza. Con una velocità massima che tocca i 7,5Gb/s si tratta del chip 5G più veloce al mondo ed anche quello con maggiore compatibilità: il modem supporta infatti le reti stand alone e quelle non stand alone, ma anche il multi SIM. Inoltre, grazie all’unione di una serie di tecnologie proprietarie di Qualcomm, è stato possibile ottenere il connubio perfetto fra prestazioni elevate e risparmio dell’autonomia energetica.

Naturalmente, a bordo di Snapdragon 865 ci sono anche le ultime innovazioni in tema di connettività Bluetooth (come le nuove aptX™ Voice e TrueWireless Stereo Plus, la cui combinazione permetterà ai dispositivi come auricolari e speaker di riprodurre i contenuti con una latenza molto bassa, un’ottima qualità e un occhio attento all’autonomia energetica) e WiFi. Quest’ultimo è naturalmente di sesta generazione e grazie all’esperienza in materia del colosso americano porta la connessione wireless per eccellenza a una velocità inimmaginabile e una stabilità senza pari, anche in posti particolarmente saturi di reti senza fili.

Fra le altre novità di Snapdragon 865 c’è il processore d’immagine: grazie al Gigabit Speed IPS, è possibile arrivare a catturare e rielaborare video in 8K e fotografie fino 200MP. Inoltre, per la prima volta in assoluto, sbarca su dispositivi mobili la tecnologia Dolby Vision, che consente la realizzazioni di contenuti con un HDR in grado di offrire risultati senza pari. Il nuovo ISP lavorerà in concerto con il Qualcomm AI Engine di quinta generazione che – grazie a un hardware e un software particolarmente potenti – punta a portare le prestazioni dell’intelligenza artificiale su un nuovo livello.

Infine, Snapdragon 865 significa naturalmente anche gaming di altissima qualità: grazie alla nuova GPU Adreno 650, e a una serie di strumenti software (come l’aggiornamento diretto dei driver grafici), l’esperienza di gioco diventa sempre più assimilabile a quella che si può ottenere solo sfruttando un PC.