La strategia commerciale di Microsoft è mirata a integrare tutti i suoi servizi l’uno con l’altro. Skype, in particolare. Lo abbiamo già visto integrarsi nella componente telefonica degli smartphone Windows Phone 8.1 e presto dovrebbe essere rilanciato come app di messaggistica unica su Windows 10. Nel frattempo, il team di Skype ha annunciato che, entro la fine del 2015, sarà possibile effettuare chiamate audio e video tramite il browser Edge senza plug-in aggiuntivi.

Skype
Skype

Attualmente, chi usa il browser Edge, che arriverà anche su smartphone non appena Windows 10 Mobile verrà distribuito, può sfruttare il sito web Outlook.com per chiamare e videochiamare con Skype grazie al supporto alle API Object Real-Time Communications. L’obiettivo di Microsoft, però, è quello di semplificare ulteriormente il processo al fine di ridare smalto al servizio, surclassato negli ultimi anni dai vari WhatsApp e Telegram. Con lo stesso fine, ha presentato le Moji.

“Entro la fine dell’anno, gli utenti Skype potranno effettuare chiamate audio e video senza aver bisogno di un plug-in con Microsoft Edge e stiamo lavorando per offrire la stessa esperienza csu Skype for Business” ha fatto sapere la società di Redmond. Improbabile che tale funzione arrivi anche per smartphone.