Ennesimo caso di esplosione di una batteria di un cellulare Nokia. Stavolta il fatto è accaduto in Vietnam ad una giocane donna di 22 anni. La ragazza stava facendo colazione ieri nella caffetteria dell’ospedale di Ho Chi Minh dove lavora come fisioterapista quando il suo telefono, un Nokia 8210, le è esploso in tasca. La malcapitata ha avuto il 10% di ustioni sul corpo ed è stata ricoverata nello stesso ospedale.

La causa dell’esplosione sarebbe dovuta ad una batteria dalla dubbia origine. Nel mercato locale, infatti, sono molto diffuse delle batterie realizzate da piccole ditte locali con procedimenti non conformi alle regole, del costo di circa 2 o 3 Euro al pubblico. ‘Stiamo facendo delle indagini sull’esplosionÈ ha detto Nguyen Huu Nguyen, responsabile delle comunicazioni per l’azienda finlandese a Ho Chi Minh. Nonostante il basso reddito del Vietnam, i telefoni cellulari si stanno diffondendo sempre più, soprattutto tra i giovani.