Sarà prorogato di sei mesi il termine, inizialmente previsto per il prossimo 30 giugno, per la copertura di tutti i capoluoghi di regione previsto dalle norme ministeriali per le compagnie telefoniche che hanno acquistato una licenza UMTS. Ad annunciarlo è stato ieri il commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Alessandro Luciano, durante la sua partecipazione ad un convegno sulle telecomunicazioni a Napoli.

‘Non siamo ancora usciti dal processo di consolidamento perché rimane aperto il caso di Ipse e della valorizzazione della licenza per le frequenze UMTS, unico asset in possesso della società. La questione probabilmente sarà gestita dal ministero attraverso lo slittamento di 6 mesi del termine per la prima verifica della copertura’, ha dichiarato Luciano.