Il cellulare "non prende" in casa?…E’ un classico problema quando ci si trova ai piani bassi o in edifici dalle murature robuste.
Chi si trova in questo tipo di situazione conosce bene i disagi che derivano dalla scarsa copertura del segnale mobile: telefonini irragiungibili, connessione ad internet col contagocce, e soprattutto, quel che è più fastidioso, chiamate che cadono.
Inutile sperare in questi casi, che sia l'operatore a risolvere il nostro problema; i provider di rete si muovono solo quando ci sono grandi masse di utenti da soddisfare e quindi possibilità di fare interessanti introiti.

Ubicell di Samsung
Ubicell di Samsung


In questi casi possono tornare molto utili delle mini Base Station; si tratta di celle che vengono posizionate nel punto dell'abitazione con la miglior copertura, e che riverberano il segnale ricevuto alle camere più interne e meno raggiungibili.
Tra le ultime soluzioni in questo campo vi è la Ubicell di Samsung, commercializzata negli USA dall'operatore Verizon Wireless. Il modulo supporta il segnale di rete CDMA 1x sulla doppia frequenza dei 850 e 1900 MHz. A differenza delle soluzioni già viste in passato come le "femtocelle", il modulo Ubicell di Samsung è anche in grado di diffondere il segnale GPS.
Disponibile come detto nella versione 2G, entro la fine dell'anno ne arriverà anche una versione UMTS.