Il Wall Street Journal riporta la notizia secondo cui Samsung avrebbe rimandato a data da destinarsi il lancio in Russia del Samsung Z, smartphone di punta dotato di sistema operativo proprietario Tizen annunciato lo scorso mese di giugno.

La motivazione ufficiale fornita dalla casa sud coreana riguarderebbe la necessità di “sviluppare ulteriormente l’ecosistema Tizen”, anche se pare che i problemi siano di maggiore portata.

Samsung Z
Samsung Z

Samsung aveva recentemente sviluppato l’OS per realizzare device mobili da destinare ai Paesi emergenti, Russia e India su tutti, ma secondo gli analisti il mercato ad oggi non offrirebbe margini sufficienti per un quinto sistema operativo dopo iOS, Android, Windows Phone e BlackBerry.

Gli sviluppatori di Tizen sono stati fino ad oggi particolarmente incoraggiati da Samsung, ma le recenti analisi di mercato ed il passo indietro fatto da alcuni carrier telefonici – tra cui la giapponese NTT DoCoMo e la francese Orange – avrebbero portato il management a modificare i piani commerciali.

Il lancio del Samsung Z in Russia nel terzo trimestre era stato accolto con entusiasmo da parte degli sviluppatori, ma oggi non vi sono segnali che questo annuncio possa essere mantenuto.

Il Samsung Z ha un display Super AMOLED da 4.9” HD, un processore quad-core Snapdragon 800 da 2.3GHz, 2GB di memoria RAM, 16GB di memoria integrata espandibile, una fotocamera posteriore da 8 megapixel, una anteriore da 2.1 megapixel, connettività Wi-Fi, Bluetooth, NFC, porta IRDA, supporto alle reti LTE ed una batteria da 2600mAh.

Alcuni analisti russi affermano che in Russia lo smartphone non sarà commercializzato entro il 2014, lasciando dubbi sulla sua introduzione sul mercato anche per il prossimo anno.

Samsung Z
Samsung Z