Quello che è passato qualche giorno fa da Geekbench siglato come SM-N935F era un Samsung Galaxy Note 7 in un assetto molto potente, con il processore Exynos 8893 incredibilmente performante grazie ad un altissimo score risultante dal test multi-core. Alcuni hanno visto in questo smartphone la versione dual-edge del phablet sudcoreano.

Il test del Galaxy Note 7
Il test del Galaxy Note 7

Un nuovo test arriva ora a qualche giorno di distanza. È siglato SM-N930R6 e ha all’interno il processore Qualcomm Snapdragon 820 accoppiato alla GPU Adreno 530. All'interno di questo smartphone ci sono 4GB di RAM (in luogo di 6GB) e Android 6.0.1 come sistema operativo.

I risultati in single-core e multi-core sono stati, rispettivamente, di 2.330 e 5.360. Sul precedente modello (quello con processore Exynos) se in single-core lo score non aveva superato i 2.300 punti, nel multi-core aveva conseguito l'incredibile risultato di 8.110.