Esordisce in India lo Xiaomi Redmi Note 4 e, apparentemente, fa un passo indietro, in termini di prestazioni, dotandosi del processore Snapdragon 625, considerato che il suo predecessore (Xiaomi Redmi Note 3) disponeva dello Snapdragon 650. Xiaomi ha preferito però puntare sul risparmio energetico (il 625 è costruito con processo FinFet a 14nm, che lo rende più efficiente) rispetto alla potenza: così facendo la sua batteria ha una durata del 25% in più rispetto a quella del suo predecessore.

Xiaomi Redmi Note 4
Xiaomi Redmi Note 4

Passando alle altre specifiche tecniche, lo smartphone ha un display da 5,5 pollici LCD IPS, 4GB di RAM, 64GB di memoria interna espandibile, fotocamere da 13 e 5 megapixel, batteria da 4.100 mAh (senza ricarica rapida) e MIUI8 su Android Marshmallow, con Nougat che scalpita in beta testing.
Lo smartphone sarà disponibile per l’acquisto il 23 gennaio su Mi.com e Flipkart in oro, grigio e nero.