Il SoC Snapdragon 820 che alimenta i Samsung Galaxy S7 e S7 Edge negli Stati Uniti e in Cina potrebbe facilmente sostenere la Quick Charge 3.0, la versione più recente di ricarica rapida della batteria. Tuttavia, tutti gli altri Galaxy S7 e S7 Edge con a bordo il SoC Exynos 8890, non supportano la Quick Charge 3.0. Per mantenere quindi un equilibrio tra i modelli alimentati con chipset Snapdragon 820 e quelli con il SoC Exynos 8890, Samsung ha quindi deciso che tutti i suoi nuovi telefoni adopereranno la Quick Charge 2.0, a prescindere dal chipset a bordo.

Prestazioni dello standard Quick Charge 3.0
Qualcomm Quick Charge a confronto

Decisione che permetterà comunque a tutti gli utenti di poter avere tempi di ricarica abbastanza veloci per ogni device. E se si utilizza il Fast Charge Qi Wireless, si potrà avere una velocità di ricarica ancora superiore. Un breve riepilogo: la Quick Charge 2.0 permette di ricaricare i telefoni il 75% più veloce rispetto alla semplice Quick Charge. In soli 30 minuti, ad esempio, la batteria da 3.900 mAh del Motorola Droid Turbo può essere caricata fino al 60%. La Quick Charge 3.0 è invece fino a 4 volte più veloce (dopo 30 minuti, una batteria da 2.750 mAh passa da 0% a 80%).

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum