Come nell’ormai iconica sequenza di "Mission: Impossibile", anche BlackBerry lavora a uno smartphone capace di autodistruggersi in caso di bisognoLo ha svelato il CEO dell'azienda nel corso di una conferenza stampa con gli analisti per comunicare i risultati economici del trimestre, spiegando che è in corso una collaborazione con Boeing che tuttavia impone un alto grado di riservatezza sui prodotti in fase di sviluppo.

 

Boeing Black
Boeing Black

Boeing, oltre a produrre aeroplani, è anche un fornitore della difesa USA: negli ultimi anni ha iniziato a impegnarsi nella creazione di prodotti dedicati alle comunicazioni sicure, e la realizzazione di un terminale mobile a prova di manomissione è solo un tassello di un puzzle più ampio che comprende conversazioni cifrate e altro ancora.

Il Boeing Black non è uno smartphone Android particolarmente sottile o prestante sul piano dell'hardware: lo scopo per il quale è stata avviata la partnership con BlackBerry è la creazione di un device solido e facilmente controllabile da remoto (in particolare attraverso la piattaforma BES 12 dell'azienda canadese), che offra anche delle garanzie in caso di tentativi di manomissione fisica del terminale se dovesse finire nelle mani sbagliate.

Guarnizioni in resina epossidica, sigilli sulle viti e altri elementi meccanici di assemblaggio: la progettazione del telefono è stata guidata dall'esigenza di verificare se qualcuno provasse a forzarlo per accedere ai suoi circuiti interni. Inoltre, il Boeing Black deve essere in grado di avviare la cancellazione rapida e totale del suo contenuto nel caso in cui lo chassis venga aperto per tentare di scavalcare le protezioni software e tentare di estrarre forzosamente il contenuto della memoria. Non mancano ovviamente dispositivi per la verifica biometrica dell'utilizzatore e la capacità di cifrare il contenuto del terminale.

 

Boeing Black
Boeing Black

L'entrata in gioco di BlackBerry servirà ad aumentare lo strato sicuro del software installato per personalizzare il codice della release di Android installata: inoltre, tramite BES sarà possibile conoscere con maggiore facilità la localizzazione e lo stato dei terminali distribuiti a ufficiali delle Forze Armate e agenti segreti in tempo reale. Proprio come accadrebbe in un libro di spie o in una pellicola di James Bond.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum