Vodafone Italia chiude il trimestre al 31 dicembre 2007 raggiungendo 29.652.000 clienti, 500 mila in più rispetto al 30 settembre 2007, con un aumento del 13,2% rispetto al 31 dicembre 2006. Nel trimestre si registra anche una importante crescita dei volumi del traffico voce e dei ricavi da messaggistica e dati, in forte accelerazione rispetto alla semestrale.

I ricavi da servizi si attestano a 1.965 milioni di euro, sostanzialmente stabili rispetto a dicembre 2006 (-0,4%).
Il positivo andamento dei volumi del traffico voce, cresciuti del 16,9% nel trimestre, è stato sostenuto dall’aumento del 22,4% del traffico uscente. L’incidenza dei ricavi da servizi messaggistica e dati è passata dal 18,7% di dicembre dello scorso anno al 23,2%. L’incremento dei ricavi da messaggistica è stato del +16,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi dati registrano un +42,1% grazie all’aumento dell’utilizzo di Vodafone Mobile Connect Card, Vodafone Internet Box e servizi multimediali. Andamento del traffico voce e crescita dei ricavi dati, insieme alla buona performance del segmento clientela Business hanno limitato l’impatto derivante dall’eliminazione dei contributi per la ricarica delle carte prepagate e dalla riduzione delle tariffe di interconnessione.
Infine, telefoni e Connect Card UMTS sono arrivate a 7.078.000, con un incremento del 59% rispetto a dicembre 2006.

“I risultati di questo trimestre dimostrano come i clienti utilizzino sempre di più i servizi mobili – ha commentato l’Amministratore Delegato di Vodafone Italia, Pietro Guindani – Il forte incremento dei volumi di traffico e l’esplosione nell’utilizzo della banda larga mobile testimoniano il successo della strategia di mercato di Vodafone Italia con iniziative commerciali sempre piu’ mirate a incentivare l’utilizzo dei servizi”.

Infine, nel mese di dicembre 2007 è stata perfezionata l’acquisizione di Tele2 Italia che, a fine 2007 conta 510 mila clienti in banda larga, rispetto ai circa 400.000 di giugno dello stesso anno. Escludendo il contributo di Tele2 la variazione dei ricavi si attesta a -3,1%.