Nell’ambito del WiFi 6 Day di San Francisco, Qualcomm ha annunciato i suoi nuovi chip dedicati agli access point, ma non solo: ci sono anche due nuove soluzioni pensate espressamente per dispositivi mobili e per le auto. Ecco Qualcomm FastConnect 6800 Subsystem e il chip Qualcomm Automotive QCA6696.

WIFi 6 e dispositivi mobili

Il WIFi 6 è fondamentale per avere a disposizione connessioni performante anche in aree con alta densità di dispositivi connessi. Edgar Figueroa, president e chief executive officer di Wi-Fi Alliance, spiega così l’impatto del WiFi 6 sul nostro modo di vivere le connessioni senza fili:

“L’impatto del Wi-Fi 6 sarà molto profondo su tutte le categorie di dispositivi e ambienti connessi. Assisteremo a cambiamenti dinamici nell’uso del Wi-Fi con l’inclusione di funzioni avanzate, grazie al Wi-Fi 6, che guideranno verso migliori prestazioni e maggiori velocità.”

Con Qualcomm FastConnect 6200 Subsystem il colosso americano ha già portato un po’ del potenziale del WIFi 6 (seppure su standard WiFi 5) su smartphone e altri dispositivi mobili: il sistema è compatibile con più di 225 design basati sull’utilizzo dei SoC Qualcomm Snapdragon 855 e 855+ e copre quasi la totalità dei sistemi che supportano il 5G.

Ora Qualcomm guarda al futuro con il suo nuovo chip FastConnect 6800, basato completamente sul WiFi 6, grazie al quale sarà in grado di garantire il massimo dell’esperienza d’uso nell’ambito di streaming, gaming e velocità di connessione in generale: tutto senza dimenticare l’importanza di una connessione di rete sicura, offerta dallo standard WPA3. Come per Fastconnect 6200, le performance sono garantite anche dalla compatibilità con la nuova tecnologia MU-MIMO.

Il nuovo Qualcomm FastConnect 6800 Subsystem offre non solo il supporto al WiFi 6, ma anche al Bluetooth 5.1, portando così anche la connessione senza fili fra dispositivi più stabile e performante che mai.

Il futuro dell’automotive secondo Qualcomm

Durante il WiFi 6 day, il colosso americano ha accennato anche al nuovo chip per automobili QCA6696, che porta il WiFi 6 e il Bluetooth 5.1 su piattaforme 4G e 5G. Con il nuovo chip vengono garantite performance di alto livello, a latenza bassissima, per gli hotspot all’interno dell’abitacolo: performance stabili e ultra veloci grazie alla rete Gigabit.

La presenza dei WiFi 6 all’interno delle automobili non è assolutamente da trascurare poiché è fondamentale avere a disposizione una connessione senza fili stabile ed efficiente anche in situazioni di elevato traffico – ad esempio in città – dove la probabilità di ritrovarsi in aree densamente popolate da connessioni di rete è altissima. Il nuovo chip è già implementato all’interno di alcuni sistemi di prova, ma sarà disponibile su prodotti commercializzabili solo a partire dal 2021.