iCrossing, società di consulenza digitale del Regno Unito, ha pubblicato un’interessante mappa del globo terrestre in cui viene stimata la posizione che i Sistemi Operativi mobili occupano sul mercato di alcuni Paesi. Sistemi Operativi Mobili
Sistemi Operativi Mobili: distribuzione geografica L’indicatore impiegato è stato il numero di visite sulla rete (15 miliardi di visualizzazioni di pagine e 3 miliardi di siti internet) attraverso gs.statcounter.com. Si può osservare come iOS domini il mercato dei Paesi dell’Europa occidentale, così come degli Stati Uniti e del Canada, superando (e non di poco) Blackberry di RIM. Alquanto interessante è la fetta di mercato che si sta guadagnando il Sistema Operativo di Cupertino nei Paesi in via di sviluppo: nel caso in cui Apple decidesse di introdurre anche una versione più economica di iPhone, con ogni probabilità si registrerebbe un ulteriore incremento dei margini di profitto nei PVS. Si osservi tra l’altro come in Cina l’iPhone sia stato introdotto recentemente ed abbia già una presenza pari all’11%. Symbian resiste in Russia, Brasile, India, Cina e nei Paesi nord africani, ma è pressoché inesistente sul mercato europeo (in Spagna, Francia e Germania – e, possiamo supporre, anche in Italia – è presente con percentuali alquanto modeste che non superano il 14%). Gli OS di Sony Ericsson e di Samsung non riescono ad intaccare neppure nei Paesi come India, Brasile e Russia, così come WebOS, dalle percentuali talmente scarse da non rientrare neppure tra i sistemi principali di nessun Paese qui analizzato. Infine un ultimo dato: che fine ha fatto Windows Phone 7? È sicuramente troppo presto per poter tirare delle conclusioni, ma dallo studio ci si aspettava una sua pur minima presenza.Starà a Nokia contribuire al suo successo. Sistemi Operativi Mobili
Sistemi Operativi Mobili: Europa
Sistemi Operativi Mobili
Sistemi Operativi Mobili: Nord America
Sistemi Operativi Mobili
Sistemi Operativi Mobili: Sud America
Sistemi Operativi Mobili
Sistemi Operativi Mobili: Italia

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum