PocoPhone F1 si prepara a ricevere un importante aggiornamento che riguarderà principalmente il comparto fotografico. Fra le novità ci sarà anche la possibilità di girare video in 4K a 60 fps. L’update è previsto per il prossimo mese.

PocoPhone F1: il corposo update

Lo smartphone riceverà nel mese di febbraio un aggiornamento dedicato al comparto fotografico e saranno tre le novità fondamentali che lo caratterizzeranno. La prima riguarda la possiblità di girare video in super slow motion a ben 960 fps, caratteristica presente ancora su un gruppo ristretto di smartphone. La seconda invece permetterà di utilizzare l’ormai celebre modalità Notte di Xiaomi (Night Mode) anche sul top di gamma del suo brand. In ultimo, ma certamente non per importanza, gli utenti potranno girare video in 4K fino ad un massimo di ben 60 fps, cioè il doppio degli attuali 30 fps.

L’aggiornamento non ha ancora una data precisa di rilascio, tuttavia – come anticipato – è molto probabile che possa raggiungere gli smartphone via OTA già il mese prossimo. Trattandosi di un update rilasciato direttamente sui terminali, il modo migliore per assicurarsi di ottenere il nuovo software appena possibile è quello di verificare di tanto in tanto la disponibilità di aggiornamenti dalle impostazioni del device.

Il terminale è il primo del nuovo brand di Xiaomi, che sposa una filosofia molto apprezzata dagli utenti: top di gamma che scendono a compromessi con alcuni elementi – come le linee estetiche – ma offrono schede tecniche di livello elevato a prezzi decisamente concorrenziali. La novità del colosso cinese ha avuto successo da subito in ogni paese in cui PocoPhone F1 è stato lanciato, incluso l’Italia. Il supporto software continuo, e le novità implementate, soddisfano chi ha scelto questo smartphone e permetteranno certamente al brand di continuare a crescere.

Intanto, Xiaomi ha deciso di rendere un brand indipendente anche RedMi ed il prossimo 10 gennaio scopriremo se il primo smartphone lanciato dopo la separazione del marchio – ovvero RedMi Note 7 – sarà all’altezza delle aspettative.