Le specifiche tecniche principali del nuovo top di gamma del sub brand di Xiaomi, POCO M3 Pro 5G, sono appena state ufficialmente confermate da due dirigenti della compagnia.

POCO M3 Pro 5G: cosa sappiamo?

L'anno scorso, l'azienda ha annunciato lo smartphone POCO M3 per i mercati internazionali. La società ha venduto oltre 3 milioni di unità del dispositivo e ora si sta preparando a lanciare la sua iterazione premium chiamata POCO M3 Pro 5G.

I rapporti hanno rivelato che sarà il primo telefono di fascia media di POCO a supportare la connettività 5G. In un'intervista con Android Central, Kevin Xiaobo Qiu, dirigente di POCO Global, e Angus Ng, responsabile del marketing di prodotto della compagnia, hanno condiviso i dettagli chiave del POCO M3 Pro 5G.

Qiu ha affermato che POCO condivide ancora le sue risorse, tra cui ricerca e sviluppo, produzione e assistenza post-vendita con Xiaomi. Tuttavia, opera in modo indipendente come marchio. Ha inoltre affermato che ci sarà “qualche crossover” (leggi: rebranding) tra i marchi POCO e Redmi.

Tuttavia, i terminali del sub-brand hanno il proprio linguaggio di progettazione. Quindi, il prossimo POCO M3 Pro 5G avrà un design innovativo proprio come quello della variante standard.

M3 Pro 5G è il primo telefono 5G alimentato da un SoC MediaTek Dimensity. Le voci hanno affermato che il dispositivo sarà equipaggiato con la CPU Dimensity 700 e dovrebbe arrivare anche con il moniker Redmi Note 10 5G. Il dirigente ha confermato che l'M3 Pro ha ottenuto un punteggio di 329.072 sui benchmark AnTuTu.

Sebbene l'M3 Pro 5G non sarà un telefono da gioco, sarà in grado di gestire giochi intensivi con impostazioni medie, ha affermato Ng. Sarà il primo telefono della serie M dell'azienda a presentare un display ad alta frequenza di aggiornamento. Verrà fornito con più RAM, archiviazione veloce (probabilmente UFS 2.2) e verrà venduto in tre colorazioni.

La MIUI per POCO, dotata di un cassetto per le app, differenzia i telefoni da quelli della casa madre. Ng ha affermato che l'azienda punta ad aggiungere alcune funzionalità esclusive alla MIUI per i device entro la fine del 2021. La nuova interfaccia potrebbe essere chiamata POCO UI.

Infine, il marchio punta ad entrare nel segmento AIOT, ma non ci sono piani per il lancio di dispositivi indossabili e audio a breve.

Fonte:Android Central