Il Centro Nazionale Tecnologico svizzero, TA-Swiss, ha annunciato di star effettuando uno studio sulla effettiva pericolosità dei dispositivi elettronici indossabili, oramai sempre più vicini a giungere sul mercato. La pervasività delle tecnologie wireless potrebbe portare ad un serio aumento della quantità di onde elettromagnetiche a basso livello nelle vicinanze di ogni individuo. I computer in particolare saranno inseriti in occhiali, orologi, vestiti, scarpe, etc. portando con sé tutte le svolte positive e negative di una simile rivoluzione.

Lo studio di TA-Swiss è incentrato a capire se questa concentrazione di onde elettromagnetiche possa in qualche modo influire sulla salute umana. Gli stessi cellulari sono da tempo al centro di diverse ricerche sulla loro possibile pericolosità per l’uomo. Inoltre i nuovi dispositivi indossabili potrebbero significare anche una netta diminuzione della privacy dell’utente, che sarebbe sempre possibile rintracciare per veicolare i nuovi servizi, ma anche per controllarne i movimenti. Le nuove tecnologie sicuramente facilitano la vita di tutti i giorni, ma bisogna vedere se i lati positivi superano quelli negativi legati ad un possibile rischio per la salute. I risultati definitivi dello studio saranno pubblicati entro i primi mesi dell’anno in corso.