Dopo le ottimistiche previsioni
di Nokia ed Ericsson degli scorsi giorni, che avevano assicurato che per la
fine del 2002 avrebbero prodotto milioni di terminali per le nuove reti 3G,
ci pensa Motorola a raffreddare gli animi.

Secondo la casa americana, infatti,
per un lancio in grande stile del 3G, ci vorrà quanto meno il 2004. Il lancio
del FOMA in Giappone non è rilevante, visto che l’UMTS europeo è molto più complesso.
In particolare, a destare preoccupazione, è la produzione di cellulari dual
mode, che funzionino sia sulla rete GSM/GPRS, che su quella UMTS. Secondo Motorola
difficilmente prima del 2003 si potranno mettere a punto terminali dual mode
perfettamente funzionanti, senza bug o problemi vari, sia hardware, che software.

Per questo motivo, il GPRS, nel
quale Motorola attualmente detiene la leadership, diventa fondamentale per la
ripresa del settore della comunicazione mobile. Motorola finora ha venduto un
milione e mezzo di terminali GPRS, in un mercato che raggiungerà i cinque milioni
di pezzi venduti per la fine del 2001.

Col GPRS non si possono, per ora,
visualizzare filmati o scaricare canzoni, ma molte delle funzioni testuali avanzate,
come i nuovi EMS, MMS e l’e-mail, possono funzionare perfettamente col GPRS.
Di conseguenza gli operatori devono concentrarsi il più possibile su servizi
specifici per questa tecnologia, che prima era vista come un passaggio obbligato,
mentre adesso è vista come una possibile via di salvezza.

Le casse dei gestori sono desolatamente
vuote, a causa dei costi delle licenze 3G. Partire nel 2004 col 3G vorrebbe
dire guadagni ridotti per un periodo più lungo. Di conseguenza sarebbe importante,
per gli operatori, partire il prima possibile, ma, ovviamente, con un sistema
che funzioni bene, altrimenti si rischia di distruggerlo prima della sua nascita.
Ecco perché l’esperienza del GPRS è fondamentale, anche per i nuovi sistemi
di tariffazione dati, ancora in fase più che embrionale. Quindi, nonostante
Nokia ed Ericsson abbiano annunciato il contrario, secondo Motorola ci vorrà
il 2004 per vedere il primo sviluppo dell’UMTS in Europa.