L

a casa finlandese ha chiuso con ottimi risultati il quarto trimestre 2007.
Nei tre mesi (ottobre-dicembre) l’utile per azione del maggior produttore mondiale di telefonini è salito a 0,47 euro contro le attese di 0,39 euro. Il fatturato globale si è attestato nel periodo a 15,7 miliardi, contro previsioni di 14,9 miliardi.

L’ASP (average selling price), il prezzo medio di vendita dei cellulari nel periodo è salito a 83 euro dagli 82 euro del terzo trimestre 2007.
La casa finlandese ha venduto 133,5 milioni di cellulari, più 27% rispetto a quanto fatto registrare nello stesso periodo del 2006.
Nokia, il colosso della telefonia mobile, raggiunge così una quota di mercato del 40%.