Oracle e Google sono ai ferri corti già dal 2010, quando Oracle ha accusato Google di utilizzare le API di Java senza permesso. La difesa di Google, basata sull’affermazione che le API non possono essere protette da diritti d'autore, aveva portato ad una prima vittoria in tribunale, parzialmente invertita però nel 2014. La Corte Suprema ha poi rinviato la causa ad un tribunale di grado inferiore e l'udienza prima del processo è ora prevista per la fine del prossimo mese.

Oracle vs. Google
Oracle vs. Google

Oracle ha svelato adesso di aver chiesto ben 9,3 miliardi di dollari di danni a Google. Questa cifra si basa sui profitti che Google ha incassato finora grazie all'utilizzo delle API di Java senza pemesso. Google dice che al massimo deve ad Oracle 100 milioni di dollari in danni. Il 27 aprile le due parti si incontreranno nel corso dell'udienza cautelare, mentre il processo vero e proprio inizierà il 9 maggio.